250cc Barcellona Gara: sbaglia Simoncelli e vince Bautista

250cc Barcellona Gara: sbaglia Simoncelli e vince Bautista

Errore del campione del mondo, quarto Pasini

Commenta per primo!

Ha regalato al pubblico iberico Alvaro Bautista una vittoria celebrata come l’affermazione della nazionale di calcio agli Europei del 2008. Gli “Olè, olè, olè!“, le trombette sparate a più non posso, la natural gioia del momento. Con ragione, secondo il punto di vista del pubblico iberico: non c’è niente di meglio che festeggiare una vittoria del proprio beniamino nella giornata più triste dell’acerrimo rivale. Marco Simoncelli è entrato in questo “gioco” per quanto accaduto al Mugello e per una scivolata al terzo giro che l’ha tolto di scena. Il mesto rientro ai box, contrapposto all’esplosione della festa collettiva dalla tribuna centrale, è l’immagine di una gara e, forse, di una stagione. Il pubblico risulterà “incivile” (senza scordarci che anche “noi” ci siamo distinti in negativo lo scorso anno a Misano, vedi fischi a Stoner), ma il Campione del Mondo ha sbagliato. Un errore pesante per la classifica, con venticinque punti ed una vittoria che ad Alvaro Bautista risultano e risulteranno probabilmente determinanti per l’assegnazione dell’ultimo vero titolo iridato della classe 250.

Il contorno farà discutere, quanto accaduto in pista no: Simoncelli ha sbagliato, Bautista ha dominato. Una gara condotta con autorità, con un passo impensabile per chiunque, anche per Hector Barbera (tra i favoriti della vigilia), terzo e beffato all’ultimo giro da Hiroshi Aoyama, entrambi sul podio ma lontani oltre 7″ al “Diablo” rosso. Il campionato vede il pilota di Talavera in fuga con Simoncelli praticamente raggiunto da Mattia Pasini, quarto sul traguardo dopo aver assaporato il gusto del podio ritrovandosi addirittura in seconda posizione verso metà gara. Non è stata, d’altronde, una giornata positiva per gli italiani.

Sappiamo di Simoncelli, sappiamo anche di Roberto Locatelli, fuori quando era quarto in piena rimonta e, vedendo cosa ha fatto Aoyama, con un potenziale secondo posto sfumato per un proprio errore. Solo qualche punto invece per De Rosa (9°) e Baldolini (13°): oggi la Spagna, in pista, ci ha surclassato nella quarto di litro. Sullo stile del pubblico, anche no.

Cronaca di Gara

Hector Barbera prende il comando con un perfetto start, precedendo Aoyama, Bautista, Luthi e Simoncelli senza che si registrino cadute alla prima curva. Sin dal secondo giro, però, la corsa regala emozioni “mondiali”: Alvaro Bautista rompe gli indugi, passa Barbera. Simoncelli, terzo nel frattempo, capisce che è cosa buona e giusta seguire il rivale: passa anche lui Barbera, arriva alla “Caixa” e vola a terra! Perde il posteriore della propria Gilera, rovinoso errore che viene accolto con un boato dal pubblico iberico; proverà a ripartire, ma staccato di 39″ preferirà, con una RSA divelta, rientrare al box e ritirarsi. La reazione di Barcellona? “Olè, olè, olè” in modalità vittoria ad Euro 2008: molto triste. Torniamo alla corsa e Bautista sembra viaggiare indisturbato per la vittoria, seguito a distanza da Barbera e Pasini che si è fatto notare per una bella rimonta che lo sta portando in zona podio.

Passano tre tornate e Hiroshi Aoyama, quarto in lotta con Luthi, ha un calo improvviso che apre anche alla rimonta di Roberto Locatelli, velocissimo con un passo che gli sta consentendo di riprendere il pilota svizzero. Missione compiuta al 12° passaggio, con un bel momento per gli italiani che vedono anche Mattia Pasini passare Hector Barbera per la seconda posizione, anche se Bautista risulta irraggiungibile. Momento che dura poco: a otto tornate dal termine esce di scena Locatelli per una caduta e Pasini viene ri-passato da Barbera.

E’ il preludio di un finale poco felice per i nostri colori, con qualche piccola rivoluzione ma non al comando, con Alvaro Bautista per la seconda volta in questa stagione sul gradino più alto del podio precedendo un rimontante Hiroshi Aoyama (suo vero avversario per il titolo?) ed Hector Barbera beffato proprio all’ultimo giro. Quarto è Mattia Pasini davanti a Debon, Luthi ed il sempre più positivo Wilairot, 7°, con De Rosa 9° e Alex Baldolini 13° aspettando Assen.

250cc World Championship 2009
Barcellona, Classifica Gara

01- Alvaro Bautista – Mapfre Aspar Team – Aprilia RSA 250 – 23 giri in 41’09.018
02- Hiroshi Aoyama – Scot Racing Team – Honda RS250RW – + 7.185
03- Hector Barbera – Pepe World Team – Aprilia RSA 250 – + 7.282
04- Mattia Pasini – Team Toth Aprilia – Aprilia RSA 250 – + 10.784
05- Alex Debon – Aeropuerto Castello Blusens – Aprilia RSA 250 – + 15.740
06- Thomas Luthi – Emmi Caffè Latte – Aprilia RSA 250 – + 15.780
07- Ratthapark Wilairot – Thai Honda PTT SAG – Honda RS250RW – + 28.654
08- Karel Abraham – Cardion AB Motoracing – Aprilia RSA 250 – + 31.600
09- Raffaele De Rosa – Scot Racing Team – Honda RS250RW – + 33.760
10- Hector Faubel – Valencia CF Honda SAG – Honda RS250RW – + 33.843
11- Jules Cluzel – Matteoni Racing – Aprilia RSW 250 LE – + 34.871
12- Lukas Pesek – Auto Kelly CP – Aprilia RSW 250 LE – + 35.117
13- Alex Baldolini – WTR San Marino Team – Aprilia RSW 250 LE – + 39.840
14- Mike Di Meglio – Mapfre Aspar Team – Aprilia RSA 250 – + 42.821
15- Stevie Bonsey – Milar Juegos Lucky – Aprilia RSW 250 LE – + 1’16.524
16- Axel Pons – Pepe World Team – Aprilia RSW 250 LE – + 1’16.689
17- Valentin Debise – CIP Moto GP250 – Honda RS250RW – + 1’28.826
18- Balasz Nemeth – Balatonring Team – Aprilia RSW 250 LE – + 1’39.488
19- Bastien Chesaux – Racing Team Germany – Honda RS250RW – + 1’47.958
20- Vladimir Leonov – Viessmann Kiefer Racing – Aprilia RSW 250 – a 1 giro
21- Tony Markham – C&L Racing – Honda RS250RW – a 1 giro

Alessio Piana

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy