125cc: una KTM più competitiva in azione ad Assen

125cc: una KTM più competitiva in azione ad Assen

Grazie ai test effettuati a Valencia settimana scorsa

Commenta per primo!

Qualche differenza c’è e si nota, tra Aprilia/Derbi e KTM nel mondiale 125cc. Il gap enorme rispetto alla scorsa stagione, tuttavia, è stato ridotto dai tecnici di Matthigofen, che si sono concentrati esclusivamente sulla ottavo di litro dopo l’abbandono dalla classe 250 lo scorso anno. Pur con una netta riduzione del budget a disposizione e la scelta di affidarsi a piloti talentuosi sì, ma ancora a inizio stagione “acerbi”, la KTM è riuscita a ottenere risultati di rilievo grazie alla velocità di Marc Marquez, sul podio a Jerez, poleman a Le Mans e presenza costante della top five.

La casa austriaca è riuscita a portare avanti lo sviluppo della FRR 125 in queste ultime settimane (dopo aver sperimentato nel corso dell’inverno addirittura il “KERS”) potendo usufruire di due giornate di test a disposizione all’Autodromo Ricardo Tormo di Valencia, condividendo la pista con i piloti del team Aspar-Aprilia. Con il solo Marquez in azione, KTM si è concentrata sulla messa a punto della moto: settaggi delle sospensioni, nuova gestione del propulsore e, soprattutto, novità a livello di elettronica proprio per migliorare le doti del monocilindrico KTM.

L’idea del team Red Bull KTM Moto Sport è di aver così ridotto ulteriormente la distanza che separa la KTM FRR 125 dalle Aprilia RSA ufficiali, con la speranza sin da Assen di poter lottare costantemente per podio e vittorie, senza che i piloti (nello specifico Marquez) siano costretti a dare il 110 % in ogni situazione.

Alessio Piana

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy