125cc: seconda tappa a Jerez, chi fermerà Nico Terol?

125cc: seconda tappa a Jerez, chi fermerà Nico Terol?

Dominatore a Losail, tutti gli altri piloti all’inseguimento

Commenta per primo!

A Jerez con una sola speranza: che l’ultima stagione della classe 125cc non riservi un monologo di Nico Terol. Il vice-campione del mondo in carica ha spazzato via la concorrenza a Losail dominando una corsa segnata già nelle prove dove, con una netta superiorità, ha mostrato un passo inavvicinabile per chiunque. A tratti più di 1″ (!) più veloce degli avversari, il pilota del team Aspar ha conquistato la vittoria amministrando nel finale tanto da tagliare vittorioso il traguardo con 7″ di vantaggio sugli inseguitori, il tempo per tutti i festeggiamenti del caso e render merito alla propria squadra che gli ha approntato una Aprilia RSA semplicemente perfetta. Fortunatamente le indicazioni emerse dai test proprio a Jerez dello scorso mese di marzo lasciano spazio ad una gara, sulla carta, combattuta. In Andalusia Nico Terol, badando al sodo concentrandosi sulla messa a punto della moto, si è visto “beffare” dal compagno di squadra Hector Faubel, il più veloce al termine della tre-giorni di prove mostrando un rapido ri-adattamento con la ottavo di litro. Il pilota valenciano è stato sfortunato in Qatar, quando in piena lotta per la seconda posizione ha dovuto alzare bandiera bianca per un problema tecnico concludendo in 11° posizione. Inevitabilmente il vice-campione del mondo 2007 punta a contrastare l’egemonia di Terol a Jerez, affiancato da una serie di piloti obbligati a dare il massimo in terra iberica. Tra questi Sandro Cortese, secondo in Qatar alla sua prima gara con il Racing Team Germany riscattando un difficile 2010 con l’Ajo Motorsport. Il pilota tedesco, completamente “ritrovato” correndo con una squadra amica che crede fermamente nel proprio potenziale, ha vinto il confronto finale con il rientrante Sergio Gadea (3° con l’Aprilia del team BQR by Paris Hilton) lasciando giù dal podio Efren Vazquez e Jonas Folger, coppia dell’Ajo Motorsport seppur con differenti colori. In Spagna inevitabilmente saranno i piloti di casa a puntare al podio, tra questi anche Maverick Vinales, campione europeo e spagnolo in carica che ha sorpreso tutti nei test invernali avvicinando le Aprilia-Aspar con la RSA, senza scordarci di Alberto Moncayo (Rookie of the Year 2010 riconfermato in Andalucia Banca Civica) e Luis Salom (Aprilia del RW Racing GP) rispettivamente 7° e 8° sul traguardo a Losail. Da rivedere anche Johann Zarco, sesto in rimonta a Losail alla prima gara con la Derbi campione del mondo in carica dell’Ajo Motorsport. Se i piloti iberici saranno logicamente i più attesi in madrepatria, la speranza per i nostri portabandiera è quella di guadagnare qualche punto mondiale. Simone Grotzkyj Giorgi ci è riuscito in Qatar (14°), più lontani Luigi Morciano (20°) e Alessandro Tonucci (22°) comunque protagonisti di promettenti test invernali a Jerez con i colori del Team Italia FMI dove non era mancato Francesco Mauriello, campione italiano in carica schierato dal WTR Ten10 Racing. Oltre ai soliti noti a Jerez ritroveremo in pista tre wild card: l’ex Rookies Cup Daniel Ruiz (Honda Larresport), il tedesco Kevin Hanus (Honda del Team Hanusch) ed il 17enne Josep Rodriguez con i colori del RACC, la federazione motoristica catalana.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy