125cc: Maverick Vinales e Miguel Oliveira, deb d’assalto

125cc: Maverick Vinales e Miguel Oliveira, deb d’assalto

Protagonisti nei test invernali, anche a Jerez

Gli addetti ai lavori hanno avuto modo di conoscerli da tempo, nomi noti nei talent scout da parecchi anni. Maverick Vinales e Miguel Oliveira, 16 anni appena compiuti ciascuno (il 12 e 4 gennaio), hanno ben impressionato nei test pre-campionato del mondiale 125cc, restando sempre nelle posizioni di vertice quasi anticipando quel che sarà il confronto per la classifica dei “rookies”. Un duello tutt’altro che inedito, riedizione di quanto vissuto nel 2010 in Spagna tra CEV e Campionato Europeo in prova unica ad Albacete. Compagni di squadra nel 2009 al team BQR, i due nuovi talenti della ottavo di litro hanno percorso di pari passo le due carriere per sfondare nel motociclismo. Maverick Vinales, nativo di Figueres in una famiglia completamente dedita alle due ruote (corre anche suo cugino Isaac, qualche gara nel mondiale 2010 come wild card), a 14 anni aveva già vinto tutto quello che c’era da vincere nei trofei promozionali. A 7 anni correva (e vinceva!) nella Copa RACC 50cc e Copa Metrakit Open 50cc, trofei che non si è lasciato scappare prima di passare nel 2002 al campionato catalano 50cc (2°) e, nella stagione successiva, alla Metrakit MiniGP cogliendo il successo al debutto. Inarrestabile la sua ascesa, si fa largo tra le 70cc (campione del Trofeo Race 70cc, del campionato di Madrid e della finale mondiale Metrakit MiniGP) passando alle 125cc PreGP dove si laurea, nel biennio 2007-2008, campione della Catalunya (2 volte) e del Trofeo Mediterraneo. Il team BQR lo mette sotto contratto e lo promuove al CEV 125, dove all’esordio con le moto da gran premio sfiora la conquista del titolo per una manciata di punti a vantaggio di Alberto Moncayo. Nel 2010 il By Queroseno Racing abbandona il CEV e lui viene “prestato” all’Hune Racing Team, non lasciandosi scappare la conquista del titolo spagnolo ed europeo meritandosi una Aprilia RSA 125 ufficiale per il mondiale 2011 con BQR e la partnership “mediatica” di Paris Hilton. Disporrà della stessa moto, ma preparata dal Team Machado (Andalucia Banca Civica), Miguel Oliveira, anche lui dal curriculum invidiabile per i soli 16 anni di età. Iniziando a correre relativamente tardi (9 anni…), presto il pilota di Almada ha conquistato i titoli nazionali portoghesi MiniGP e, nel 2005, anche la finale mondiale Metrakit. Nella stagione successiva bissa il trionfo in madrepatria tra le MiniGP e matura esperienza nei campionati RACE Madrid, Copa Calypso e dell’Andalusia, ponendo le basi per il trionfo nel Campionato Mediterraneo PreGP nel 2007. Con queste affermazioni arrivano sponsor importanti (Vodafone e Fiat Portugal) che gli consentono di debuttare nel CEV 2009 con BQR: vince subito alla seconda gara, è terzo in campionato. Per il 2010 passa al team Andalucia e viene battuto di un soffio proprio da Vinales tra CEV ed Europeo, guadagnandosi la chiamata mondiale pur con qualche problemino di budget, risolto in tempo utile per i test invernali dove mostra tutto il proprio potenziale. Adesso per i due arriva la sfida più difficile: ripetersi in tracciati sconosciuti, pur disponendo di mezzi (moto ufficiali, squadre iper-professionali) invidiati da almeno 2/3 dello schieramento di partenza del mondiale 125cc. Di sicuro talento, manetta e curriculum, a loro non manca.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy