125cc Le Mans: conosciamo Alexis Masbou e Johann Zarco

125cc Le Mans: conosciamo Alexis Masbou e Johann Zarco

Chi sono i due piloti transalpini del Mondiale 125cc

Commenta per primo!

Pochi anni or sono di piloti francesi nella Classe 125cc del Motomondiale se ne contavano diversi, frutto dell’affermazione iridata di Arnaud Vincent del 2002. Oggi, grazie al trionfo di Mike Di Meglio dello scorso anno, si confida in un’esplosione di talenti transalpini nel circus iridato, anche se per il momento la Francia nella ottavo di litro può contare solo su due piloti iscritti a tempo pieno: Johann Zarco e Alexis Masbou. Due che sono conosciuti da tempo in questo ambiente, anche se quest’anno sembrano per la prima volta entrati nelle giuste gerarchie nel Paddock. Sicuramente lo è per Johann Zarco, che ha debuttato quest’anno dopo aver raggiunto/inseguito un accordo per tutto il 2008 con una squadra del Mondiale. Ci è riuscito con il team WTR San Marino, che gli ha approntato una “vecchia”, ma pur semrpe validissima, Aprilia RS. Il pilota di Cannes, classe ’90, sta tutto sommato ottenendo risultati di rilievo: quindicesimo all’esordio a Losail (con conseguente mezzo punto), tredicesimo soprattutto a Jerez. Risultati che dimostrano il talento che Johann Sylvain Pierre Zarco (questo il suo nome completo) aveva espresso nella prima edizione della Red Bull Rookies Cup nel 2007, dove ha vinto salvo non trovare (clamorosamente) una sella per la stagione successiva. A dimostrazione che, purtroppo, la manetta non sempre fa la differenza. Alexis Masbou Detto di Zarco, passiamo ad Alexis Masbou, che dalla sua ha una consolidata esperienza (con Jerez sono 63 le sue gare disputate nel Motomondiale), ma in questi anni ha avuto a disposizione moto poco competitive. Alla seconda stagione in Loncin, il pilota di Albi è costantemente battuto dal compagno di squadra Tomoyoshi Koyama, che è stato capace di portare fin qui quattro punti alla squadra italo-cinese. Qualche problema ed un pò di sfortuna non hanno aiutato Masbou (grande amico, tra l’altro, di Mike Di Meglio), che proverà a rifarsi sul tracciato di casa dove lo scorso anno, con la 15° posizione, regalò il primo podio alla Loncin nel Motomondiale. E per il futuro? Al di là di Johann Zarco e Alexis Masbou la Francia per la ottavo di litro dovrà ritrovare Louis Rossi, lo scorso anno al via del Mondiale, oggi nel CEV riuscendo a conquistare la seconda posizione nella gara di apertura 2009 ad Albacete; stesso si può dire per Cyril Carrillo, che a Le Mans sarà iscritto come wild-card, ma la Francia dovrà cercare di investire risorse anche su Ornella Ongaro, ragazza che sta stupendo tutti nel campionato nazionale tanto da conquistare la leadership di campionato complice la vittoria di Nogaro. Alessio Piana

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy