125cc: le due facce del team ufficiale Derbi

125cc: le due facce del team ufficiale Derbi

La costanza di Espargaro, i problemi di Olive e Vazquez

Commenta per primo!

Quest’anno per la Derbi è cambiato tutto nella propria “veste” ufficiale. Dal Motorsport48 di Daniel Amatriain si è passata alla gestione del team Bainet capeggiato da Karlos Arguiñano, personalità di spicco in Spagna che ha deciso di investire sulle corse. I risultati, per il momento, stanno dando ragione alle “Bolas Rojas”, con Pol Espargaro che sta raccogliendo punti su punti ritrovandosi dopo cinque gare in corsa per il titolo, seppur staccato di 30 punti dalla leadership di Bradley Smith. “Polyccio” è maturato notevolmente nel corso dell’inverno, non commettendo più errori e preferendo qualche punticino per poter ambire quantomeno alla top-3 di campionato. Pesa, al momento, il contatto (incolpevole) con Jonas Folger di Jerez, dove senza quella disavventura sarebbe balzato in vetta alla classifica.

Da Pol Espargaro, si passa alla situazione di Efren Vazquez e Joan Olive. Il primo, arrivato dopo il titolo nel CEV 125 dello scorso anno, ha dato prova di saper ottenere dei tempi veloci, mentre per l’ormai “decano” della ottavo di litro paga la mancata preparazione invernale (ha provato la moto soltanto a marzo, dopo aver raggiunto l’accordo all’ultimo).

A questo vanno aggiunti dei problemi di natura tecnica che sembrano colpire soltanto Vazquez: venerdì nelle prove libere un problema (l’ennesimo) al propulsore lo ha costretto a fermare anzitempo le prove. In gara non è poi andato meglio, quando si è vissuto un episodio a dir poco incredibile: Vazquez è giunto al contatto con il compagno di squadra Olive, terminando così una corsa che non stava regalando grandi soddisfazioni. L’aspetto positivo è che non si sono fatti male, chiarendosi immediatamente. Il riscatto a Barcellona.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy