125cc: il ritorno sul secondo gradino del podio di Simone Corsi

125cc: il ritorno sul secondo gradino del podio di Simone Corsi

Gara arrembante per il vice campione del mondo

di Redazione Corsedimoto

In tre gare Simone Corsi ha ritrovato la sua “vecchia” squadra, un ambiente amico, una moto finalmente competitiva, sebbene di fatto sia la medesima pur con un’assistenza e attenzioni da un punto di vista tecnico incomparabile con la precedente esperienza in questa stagione. Serviva un risultato positivo dopo la delusione del Sachsenring, prontamente arrivato a Donington Park al termine di una gara rocambolesca. La confusione del primo via (dove, tra l’altro, è arrivato lunghissimo al primo giro con un contatto con Joan Olive, poi caduto), una rimonta che l’aveva portato in quinta posizione prima della bandiera rossa. L’interruzione per pioggia ha offerto al pilota del Fontana Racing quella grinta necessaria per poter, in condizioni a lui particolarmente congeniali, giocarsi la vittoria.

Per sua stessa ammissione resta il rammarico per un successo mancato solo all’ultimo giro complice un bel sorpasso di Julian Simon, ma d’altro canto c’è la felicità per il podio ritrovato ed una seconda posizione preziosa soprattutto per la squadra, che da Assen ha ri-accolto il pilota capitolino al proprio box dovendo rivedere i propri piani e programmi che originariamente prevedevano un solo pilota (Lorenzo Savadori).

Insomma, un risultato che muove la classifica e che fa soprattutto morale: adesso c’è la certezza di poter, come lo scorso anno, lottare per la vittoria, dimostrando come l’inizio di stagione al di sotto delle aspettative sia stato dovuto soltanto a “cause esterne” e non dipendenti dalla velocità del vice-campione del mondo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy