125cc Estoril Gara: errore Simon, trionfa Pol Espargaro

125cc Estoril Gara: errore Simon, trionfa Pol Espargaro

Bradley Smith terzo tiene aperti i giochi campionato

Commenta per primo!

Che errore per Julian Simon, che vittoria per Pol Espargaro. Il pilota ufficiale della Derbi vince per la seconda volta nelle ultime tre gare, non riuscendo nel tris per via del contatto con Andrea Iannone di Misano Adriatico. Piccolo rammarico per “Polyccio”, quasi da definirsi il pilota da battere nella ottavo di litro che oggi ha vinto battendo Sandro Cortese e Bradley Smith grazie ad una sequenza di giri record nel finale, quando ha avuto strada libera per conquistare la vittoria.

L’aveva anche Julian Simon, vicinissimo a vincere gara e titolo, ma a pochi giri dal termine ha sbagliato tutto, volando a terra e lasciando così le proprie speranze di aggiudicarsi il campionato con 3 gare d’anticipo. Ripartito “Julito” ha concluso 12°, perdendo punti su Bradley Smith che diventa secondo in campionato scavalcando Nico Terol, con il quale si era toccato nei primi giri. Vedendo lo svantaggio in classifica, oltre 50 punti, c’è da credere che Simon ha solo rimandato i propri festeggiamenti a Phillip Island, anche se non si tratta del primo errore di questa pazza stagione della 125cc.

Nelle prime posizioni sul traguardo si rivedono piloti come Stefan Bradl, quarto, e Joan Olive subito alle sue spalle a precedere Gadea, Rabat e i giovanissimi Dominique Aegerter e Johann Zarco, primo tra i piloti con la “vecchia” Aprilia RS. Gli italiani? Caporetto: Lorenzo Zanetti 13° è l’unico a prender punti, mentre Andrea Iannone e Simone Corsi sono caduti nei primi giri quando erano nel gruppetto di testa.

Cronaca di Gara

Ottimo spunto al via di Marc Marquez, leader alla curva 1 su Simon, Terol, Smith, Espargaro con Corsi in sesta posizione. Come prevedibile grande battaglia nei primi passaggi, con Julian Simon che alla “Parabolica Interior” prende la testa provando quella fuga che potrebbe consentirgli di aggiudarsi, in caso di sfortune altrui, il titolo iridato. Non ha vita così facile, perchè da dietro Terol e Corsi si fanno sotto e prendono le prime due posizione nel folto gruppetto di testa dove sono presenti anche Marquez, Smith e Pol Espargaro. Non Andrea Iannone, che nonostante un’ottima partenza (era 7°) sbaglia tutto in uscita dalla “Curva VIP” concludendo così con grande rammarico la gara in Portogallo.

Il pilota abruzzese è così escluso da una gara bella, combattuta, divertente con in pochi giri 8 (!) piloti a giocarsi la prima posizione. Julian Simon prova così a prendere la testa della corsa davanti a Marquez, Corsi ed Espargaro, non Nico Terol che al sesto giro è protagonista del grande colpo di scena della contesa: in uscita dalla “Orelha” si tocca con Smith, vola a terra attraversando dalla pista. Per ironia della sorte si sono quasi auto-eliminati i due unici piloti potenzialmente in grado di rinviare i festeggiamenti di Simon, anche se Terol è ripartito in 29° posizione salvo poi rientrare mestamente ai box.

Poco più tardi sarà la volta delle cadute di Efren Vazquez e del nostro Simone Corsi, via libera dunque a Julian Simon che guadagna quel margine che gli consente di guardare con fiducia l’ultima fase di gara specie se i suoi avversari si autoeliminano, come nel caso di Marc Marquez che sbaglia a 11 tornate dal termine quando era in 2° posizione. Tutto sembra davvero portare ai festeggiamenti iridati di “Julito”, ma a 7 giri dal termine sbaglia alla curva 3, vola a terra e consente al terzetto composto da Smith, Espargaro e Cortese di giocarsi la vittoria. Tutto rinviato quindi a Phillip Island, mentre gli ultimi giri di gara sono caratterizzati esclusivamente dalla lotta per la vittoria.

Pol Espargaro è quello che ha qualcosa in più e riesce ad involarsi verso la seconda vittoria stagionale, seguito da Sandro Cortese (doppietta Derbi) e Bradley Smith. Julian Simon, ripartito, è 12°, mentre l’unico italiano in zona punti è Lorenzo Zanetti 13°.

125cc World Championship 2009
Estoril, Classifica Gara

01- Pol Espargaro – Derbi Racing Team – Derbi RSA 125 – 23 giri in 41’00.421
02- Sandro Cortese – Ajo Interwetten – Derbi RSA 125 – + 0.394
03- Bradley Smith – Bancaja Aspar Team – Aprilia RSA 125 – + 0.581
04- Stefan Bradl – Viessmann Kiefer Racing – Aprilia RSA 125 – + 11.048
05- Joan Olive – Derbi Racing Team – Derbi RSA 125 – + 16.830
06- Sergio Gadea – Bancaja Aspar Team – Aprilia RSA 125 – + 17.170
07- Esteve Rabat – Blusens Aprilia – Aprilia RSA 125 – + 17.300
08- Dominique Aegerter – Ajo Interwetten – Derbi RSA 125 – + 17.546
09- Johann Zarco – WTR San Marino Team – Aprilia RS 125 – + 17.666
10- Randy Krummenacher – Degraaf Grand Prix – Aprilia RSA 125 – + 21.378
11- Takaaki Nakagami – Ongetta Team I.S.P.A. – Aprilia RS 125 – + 26.312
12- Julian Simon – Bancaja Aspar Team – Aprilia RSA 125 – + 31.500
13- Lorenzo Zanetti – Ongetta Team I.S.P.A. – Aprilia RS 125 – + 34.194
14- Jonas Folger – Ongetta Team I.S.P.A. – Aprilia RS 125 – + 35.023
15- Luis Salom – Jack & Jones Team – Aprilia RS 125 – + 54.243
16- Scott Redding – Blusens Aprilia – Aprilia RSA 125 – + 54.332
17- Jasper Iwema – Racing Team Germany – Honda RS 125R – + 1’02.994
18- Alberto Moncayo – Andalucia Aprilia – Aprilia RS 125 – + 1’03.054
19- Sturla Fagerhaug – Red Bull KTM Moto Sport – KTM FRR 125 – + 1’03.061
20- Johnny Rosell – Blusens BQR – Aprilia RS 125 – + 1’24.171
21- Jakub Jantulik – JJ Racing Team – Aprilia RS 125 – + 1’37.379
22- Luca Vitali – CBC Corse – Aprilia RS 125 – + 1’50.590
23- Quentin Jacquet – Matteoni Racing – Aprilia RS 125 – + 1’50.852
24- Jordi Dalmau – SAG Castrol – Honda RS 125R – a 1 giro
25- Jakub Kornfeil – Loncin Racing – Loncin 125 – a 1 giro

Alessio Piana

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy