125cc: continua a far discutere la volata Zarco-Terol

125cc: continua a far discutere la volata Zarco-Terol

I diversi punti di vista dei diretti interessati

Con piloti e squadre già in cammino verso Silverstone, non mancano le riflessioni a seguito del rocambolesco finale della classe 125cc a Barcellona con Johann Zarco vincitore sul traguardo, Nico Terol “a tavolino” a seguito della penalizzazione di 20 secondi inflitta al talentuoso pilota francese. Come spesso capita in questi casi, ciascuno dei diretti interessati tira acqua al proprio mulino: quel che è certo la scelta della direzione gara non poteva non lasciare dei punti in sospeso, per via di un metro di giudizio “variabile” a seconda degli eventi. “Io ho tenuto la mia linea, ho solo aperto un pò il gomito sinistro come si fa in questi casi, anche per evitare che Terol mi tagliasse la strada“, ha spiegato Johann Zarco che in parco chiuso, ai microfoni di Italia 1, è stato abbastanza chiaro sulla vicenda (“Se fanno questo sono dei bastardi“). Logicamente ha un’altra opinione in materia Nico Terol. “All’ultima curva ho scalato una marcia per avere uno spunto migliore in volata, ma Zarco mi ha passato: eravamo affiancati, ma ero convinto di poter vincere perchè nei giri precedenti avevo visto che la mia moto aveva qualcosa di più. Quando ho visto Zarco al mio fianco non ho fatto in tempo a pensar nulla perchè mi ha spinto sull’erba. Penso che la penalizzazione sia giusta e devo ringraziare la direzione gara perchè ha preso la decisione in poco tempo consentendomi così di festeggiare la vittoria“. Dai piloti ai team manager. Aki Ajo, titolare dell’omonimo team (Avant AirAsia Ajo) campione del mondo in carica con Marquez che fa correre quest’anno Johann Zarco, non ha dubbi. “Ovviamente sono di parte, ma ritengo che questa penalità sia stata eccessiva. I due piloti si sono dati battaglia correttamente e si sono viste tante di queste situazioni nella stessa giornata di gara, ma senza alcuna sanzione. Soltanto Johann è stato penalizzato, oltretutto con 20″ che non gli hanno consentito di festeggiare un podio meritato perdendo punti importanti per la classifica“. Differente visione dell’accaduto per Jorge “Aspar” Martinez. “Zarco ha spinto fuori Terol che non ha avuto modo di giocarsi la volata. Mi dispiace per lui, ha disputato una gran gara, ma sono convinto che la penalizzazione sia giusta perchè Terol ha rischiato molto, è rimasto in sella per miracolo“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy