125cc: a Le Mans quarto round 2011, Terol insegue il poker

125cc: a Le Mans quarto round 2011, Terol insegue il poker

Chi riuscirà a fermare il leader della classifica mondiale?

Commenta per primo!

Si entra nel momento cruciale della stagione, ma per l’ultimo mondiale nella storia della classe 125cc il titolo è già stato ipotecato con largo anticipo. Nico Terol, con una netta supremazia a tratti (per gli avversari) imbarazzante, si è portato a casa tre vittorie su tre gare sin qui disputate con una disarmante semplicità. A Losail ed Estoril doppia fuga in solitaria scattando dalla pole position, soltanto a Jerez (complici le avverse condizioni climatiche) una parvenza di duello con il suo compagno di squadra Hector Faubel. Insomma, per il vice-campione del mondo in carica la strada verso il titolo sembra tutta in discesa, a maggior ragione a Le Mans dove celebrerà la personale 100esima presenza nel Motomondiale andando a caccia della 9° vittoria, inseguita lo scorso anno quando concluse alle spalle di Pol Espargaro dopo un esaltante duello. Con la partenza di “Polyccio” e del campione del mondo Marquez verso la Moto2, Nico Terol si è così ritrovato quasi senza avversari. Come da lui stesso dichiarato nel dopo-gara di Estoril, la stagione 2010 gli ha insegnato molto: il primo anno con un team pluri-decorato come quello di Jorge “Aspar” Martinez, il confronto corpo-a-corpo, gara dopo gara, con avversari dalle legittime ambizioni iridate. Due elementi che gli hanno consentito di raggiungere la piena maturità alla settima stagione “full time” nella serie iridata, adesso andando a caccia di nuovi record: uno, quello delle tre vittorie nelle prime tre gare, già eguagliato a distanza di 12 anni dall’exploit datato 1999 di Masao Azuma. Se a Le Mans inizia la fase “critica” del mondiale con 6 gare nell’arco di 8 settimane, per gli avversari si è giunti all’ultima chiamata. Il primo della lista è Sandro Cortese, rinato e ritrovato grazie all’accordo con il Racing Team Germany, squadra che parla la sua stessa lingua e, soprattutto, crede ciecamente nelle sue qualità. Secondo a Losail ed Estoril, poleman a Jerez, Cortese è convinto di riuscire ben presto a centrare la prima vittoria, non soltanto sfruttando eventuali disavventure del capoclassifica Terol… Tra gli altri protagonisti della ottavo di litro, a Le Mans i piloti dell’Ajo Motorsport sono attesi ad un week-end al vertice: da una parte con i colori Red Bull Jonas Folger, che nel 2009 sorprese tutti conquistando il 2° posto sotto il diluvio con una Aprilia RSW del team Ongetta, dall’altra Johann Zarco, idolo di casa, celebrando l’evento con la partnership promozional-commerciale con la Disney per il lancio di “Tron Legacy” in DVD. Tuta dedicata, obiettivo terzo podio consecutivo dopo Estoril e Jerez. Scorrendo la classifica di campionato, per trovare Hector Faubel bisogna andare quasi in fondo al gruppo: soli 10 punti conquistati, fuori gioco in Qatar per un problema tecnico, caduto rovinosamente a Jerez ed Estoril nel tentativo di ricucire il gap con Terol distanziando gli inseguitori. Come competitività assoluta di certo il pilota valenciano ha qualcosa in più rispetto agli altri (compagno di squadra a parte): manca la regolarità e, perchè no, un pizzico di fortuna che non guasta mai, anche per un pilota di navigata esperienza e successo come lui. Al di fuori del lotto dei pretendenti al podio, ci sono diversi giovani da seguire con la lente d’ingrandimento. Maverick Vinales, 16enne campione europeo e spagnolo, ha mancato per 2 soli millesimi il podio a Estoril con la Aprilia del team BQR promosso da Paris Hilton: oaga ancora qualcosa in qualifica, ma si è già dimostrato un pilota dall’enorme potenziale in gara. L’esatto opposto del suo “storico” rivale del CEV e trofei propedeutici della Penisola Iberica Miguel Oliveira, in prima fila a Estoril, confermando di esser un pilota dal sicuro avvenire. Bel confronto nella classifica dei “Rookies”, con gli italiani tuttavia costretti ad inseguire. Simone Grotzkyj Giorgi è stato il migliore dei nostri in Portogallo, buon 10° con la Aprilia del Phonica Racing, mentre la coppia del Team Italia FMI ha vissuto un week-end da dimenticare: Luigi Morciano ha scontato un ride through per partenza anticipata, Alessandro Tonucci è uscito di scena nelle prove per un infortunio alla spalla sinistra (distacco del trochite omerale sinistro). Visita di controllo permettendo, l’ex vice-campione italiano ed europeo sarà regolarmente della partita, completando con Francesco Mauriello (titolo nel CIV 2010, in gara con il WTR Ten10 Racing) la pattuglia dei nostri portabandiera in gara sul tracciato “Bugatti” di Le Mans. Alessio Piana

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy