Yuki Takahashi: “La MotoGP bella, ma difficile”

Yuki Takahashi: “La MotoGP bella, ma difficile”

Yuki Takahashi parla del suo esordio in MotoGP

di Redazione Corsedimoto

Lo scorso sabato 21 febbraio Yuki Takahashi, debuttante nella MotoGP 2009 con la Honda RC212V dello Scot Racing Team, è volato a Saitama, in Giappone, dove insieme al fratello Koki (anche lui pilota nel campionato Supersport giapponese) ha incontrato gli iscritti al proprio Fans Club ufficiale. Takahashi, che risiede abitualmente in Romagna a pochi passi dalla sede del Team Scot, ha svelato il nuovo casco Arai per il 2009 e ha parlato un pò della MotoGP ai (pochi) giornalisti giapponesi che seguono abitualmente il Motomondiale.

“Per me arrivare in MotoGP è stato un sogno”, afferma Takahashi. “Ho sempre voluto correrci ed in questi anni ho sempre dato il meglio di me stesso per riuscirci. Adesso sono in MotoGP, è bellissimo, anche se allo stesso tempo non è facile andar forte. Nei primi test ho capito com’è difficile portare al limite la mia moto e gli pneumatici… Posso comunque dire che rispetto alla 250cc la Honda RC212V è una moto fantastica, la puoi mettere di traverso, fare le curve in diversi modi, davvero divertente”.

Yuki Takahashi si intratterrà diversi giorni in Giappone, per poi prendere da lì un volo diretto per Losail, dove dal 1 marzo sono in programma i test collettivi in notturna della top class.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy