Valentino Rossi: “Rinnovo con Yamaha? Manca poco…”

Valentino Rossi: “Rinnovo con Yamaha? Manca poco…”

300° GP al Mugello e rinnovo vicino con Yamaha

Commenta per primo!

Sarà il pilota più atteso del fine settimana al Mugello. Valentino Rossi taglierà domenica il prestigioso traguardo dei 300 Gran Premi disputati in carriera, con la possibilità di battere nei prossimi anni il record di 328 presenze di Loris Capirossi. D’altronde, come ribadito in conferenza stampa, il rinnovo con Yamaha è vicino…

Sì, con Yamaha abbiamo già iniziato a parlare del futuro. C’è ancora bisogno di tempo, ma penso non ci vorrà molto per il rinnovo: credo continuerò ancora con Yamaha“.

Valentino guarda avanti, non prima di tagliare il prestigioso traguardo dei 300 Gran Premi disputati in carriera nel Motomondiale questo fine settimana. “Sono felice di festeggiare proprio qui al Mugello il mio 300esimo Gran Premio. E’ bello arrivarci in buona forma e dopo belle gare. La stagione è iniziata bene con tre podi, per la vittoria è più difficile perchè Marc (Marquez) in questo momento è fortissimo, lo ha dimostrato a Le Mans dove ci ha messo poco per recuperare posizioni. Sfortunatamente ho commesso un piccolo errore quando mi aveva raggiunto, ma credo sarebbe cambiato poco. Qui al Mugello sarà importante continuare così. Sulla carta la Yamaha dovrebbe andar bene, Jorge (Lorenzo) ha vinto qui nell’ultimo triennio, ma ogni anno fa storia a sé“.

Al Mugello, dove ha vinto in 9 distinte occasioni, non può che avere ottimi ricordi. “Le vittorie nel 2006, 2007 e 2008 sono state fantastiche, dopo grandi battaglie. Il momento peggiore? Ovviamente l’incidente nelle prove del 2010“.

Rossi favorito al Mugello? Non è il suo pensiero. “Al Mugello, Barcellona e Assen la Yamaha è sempre andata bene, ma quest’anno la Honda è migliorata e sembra aver risolto i problemi incontrati lo scorso anno. Sarà dura con Marc che corre al 110 % e va fortissimo… di sicuro darò il massimo“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy