Valentino Rossi: “Peggio del previsto, siamo ancora indietro”

Valentino Rossi: “Peggio del previsto, siamo ancora indietro”

In difficoltà con la nuova Ducati Desmosedici GP12

di Redazione Corsedimoto

C’è ancora ragione per esser ottimisti? Valentino Rossi, stando a quanto dichiarato al termine della tre-giorni di test della MotoGP a Sepang, è fin troppo realista: di positivo in parte c’è solo il distacco (1″) dai primi, per il resto troppi problemi hanno condizionato l’esito delle prove in Malesia, conclusi con il 10° tempo assoluto, davanti soltanto (in materia di prototipi MotoGP 1000cc) al compagno di squadra Nicky Hayden ed il tester Ducati Franco Battaini.

Una piccola nota positiva della giornata è data dal fatto che abbiamo ridotto un pochino il distacco: era un secondo e due e siamo a un secondo”, spiega il 9 volte Campione del Mondo. “Un’altra cosa buona è che la nuova elettronica funziona bene, mentre la nota dolente è che siamo dietro in classifica rispetto a tutti gli altri. Abbiamo provato un sacco di cose per cercare di fare un passo avanti rispetto ai primi test, ma purtroppo non ce l’abbiamo fatta e abbiamo peggiorato.

Ho fatto molta fatica a guidare rispetto a tre settimane fa, soprattutto in percorrenza di curva. E’ anche vero che sono stati test più complicati sotto il punto di vista delle condizioni meteo e della pista ma noi abbiamo sofferto più degli altri e onestamente mi aspettavo di fare meglio di decimo. Siamo anche stati sfortunati perché nel momento più favorevole della giornata, quando ho girato in 2’01.5 e avevo delle gomme da usare per provare a scendere ancora, abbiamo avuto un problema alla forcella che ci ha fatto perdere tempo. Magari altrimenti avremmo levato altri tre, quattro decimi e saremmo più avanti ma di passo ne perdiamo ancora circa sette. Non sono un’enormità, ad essere onesti, ma siamo comunque indietro.

Non siamo contenti di come è andata questa volta ma dobbiamo cercare di lavorare e aspettare di vedere cosa succederà a Jerez, una pista molto diversa da questa, con un clima e temperature molto differenti. Li vedremo come siamo messi.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy