Valentino Rossi “L’ingresso curva resta il problema più grande”

Valentino Rossi “L’ingresso curva resta il problema più grande”

Resta distante 1″7 da Stoner nel venerdì di prove a Jerez

di Redazione Corsedimoto

Nono in classifica a 1″7 dal primato di Stoner. Anche a Jerez de la Frontera Valentino Rossi non riesce ad incidere in sella alla nuova Ducati Desmosedici GP12, ritrovandosi ai margini della top-10, addirittura avvicinato dalla Aprilia CRT (ART) di Randy De Puniet. Nonostante l’impegno profuso (ben 64 giri completati), il 9 volte Campione del Mondo ammette che non è stata trovata ancora una soluzione al principale problema riscontrato da un biennio a questa parte: l’ingresso curva.

Oggi siamo riusciti a risolvere parte dei nostri problemi, ma non uno dei più importanti: l’inserimento in curva“, afferma Valentino Rossi. “Nelle curve veloci non riesco ad essere incisivo come vorrei, lì perdo troppo, la maggior parte del distacco che paghiamo in un giro. Non riesco a caricare abbastanza l’anteriore, entrare forte e, inevitabilmente, avere sufficiente velocità in percorrenza di curva.

Questo problema non ci consente di ritrovarci vicino ai primi della classifica. Nicky (Hayden) è andato meglio, pertanto dobbiamo riuscire a ridurre questo svantaggio. Oggi ho ripetuto il mio giro più veloce proprio verso la fine con gomme usate, speriamo domani di recuperare anche perchè abbiamo trovato un set-up che sembra funzionare.“

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy