Stefan Bradl: “Il podio? C’è mancato davvero poco…”

Stefan Bradl: “Il podio? C’è mancato davvero poco…”

Grande protagonista al Mugello, quarto con LCR Honda

Commenta per primo!

Un risultato che ripaga il lavoro compiuto dal team LCR Honda, ma che mette in risalto tutto il talento e potenziale di Stefan Bradl. Il giovane pilota tedesco, all’esordio in MotoGP da Campione del Mondo Moto2 in carica, ha sfiorato il podio al Mugello sfumato al photofinish per soli 46 millesimi a vantaggio di Andrea Dovizioso. Protagonista nella bagarre con Nicky Hayden e con il pilota forlivese, per il tedesco figlio d’arte si tratta del miglior risultato in MotoGP con la prospettiva di riconfermarsi nei prossimi appuntamenti in calendario.

E’ una sensazione fantastica per me e tutta la squadra“, afferma Stefan Bradl. “Senza dubbio finire sul podio sarebbe stato semplicemente perfetto ma sono estremamente felice del quarto posto soprattutto su questa pista. Penso che il nostro assetto fosse quasi perfetto oggi: nelle ultime due gare infatti abbiamo avuto qualche problemino con il serbatoio pieno nei primi giri e mi mancava confidenza sul davanti ma qui è andata molto meglio.

Abbiamo lavorato bene e trovato la messa a punto giusta per questo tracciato veloce però verso gli ultimi giri ho faticato un pochino in frenata e a quel punto ho deciso di stare calmo. Dovizioso è arrivato e mi ha passato ma riuscivo a seguirlo senza troppo sforzi. Poi è stato Hayden a passarmi con una manovra coraggiosa ma visto che non è uscito bene dalla curva a destra io l’ho ripassato subito. Dalla TV poteva sembrare una manovra un po’ aggressiva la mia ma non è così e comunque all’ultimo giro tutti ci provano.

Essere così vicino al podio è incredibile e sono felice per la squadra: ogni weekend danno il massimo per me soprattutto Lucio. Lui è un gran lavoratore e con questo risultato sento di avergli restituito qualcosa di importante.“

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy