Rossi: “Dal 1° test avevo capito che non sarebbe stato facile”

Rossi: “Dal 1° test avevo capito che non sarebbe stato facile”

Gara difficile ad Indianapolis, settimo a 57″

Commenta per primo!

Qualche punto per la classifica dopo lo “zero” di Laguna Seca, ma per Valentino Rossi il settimo posto di Indianapolis non può certamente giudicato come un buon risultato pensando ai 57″ di svantaggio rispetto al vincitore Dani Pedrosa. Con più soltanto 7 gare da disputare in sella alla Ducati, per il 9 volte Campione del Mondo è difficile prometter qualcosa ai suoi tifosi, specie dopo una gara così problematica…

E’ stata una gara difficilissima, sinceramente speravamo di andare un pò meglio“, ha dichiarato Valentino Rossi nel corso della diretta TV di Fuorigiri su Italia 1. “Questa mattina, così come ieri, con temperature più basse sono riuscito a girare di passo sull’1’40”, ma con il caldo purtroppo soffriamo troppo. Ho provato a star dietro agli altri piloti nei primi giri, ma due volte mi si è chiuso il davanti e ho rischiato di cadere… A quel punto ho soltanto pensato di finire la gara ed evitare lo stesso errore di Laguna Seca.

Qui, non sappiamo come mai, la gomma dura andava bene, ma soltanto alla mattina, mentre al pomeriggio scivolava moltissimo. Gli altri piloti non hanno avuto di questi problemi e non sappiamo il perchè: capita spesso che noi soffriamo sui tracciati con la maggior parte di curve a sinistra.

Adesso non ci resta che sperar di far un pochino meglio nelle piste più amiche a noi dove siamo andati discretamente lo scorso anno, tipo Brno, poi proveremo a Misano e ci sarà la gara dove puntiamo a far qualcosa di più rispetto all’ultimo periodo.”

Valentino Rossi ha parlato anche del 2013 e di come affronterà le sue ultime 7 gare con la Ducati. “Per me non cambia niente: l’impegno è quello di sempre, non è che se ho firmato un contratto per l’anno prossimo cambia il mio modo di correre. Purtroppo facciamo molta fatica già dal GP del Qatar, per questo non posso prometter nulla ai tifosi, non posso esser certo di ottenere qualcosa di importante con la Ducati in queste ultime settime gare.

Pensando al 2013, dopo due anni così difficili bisognerà vedere se riuscirò ad esser competitivo di nuovo. Nel 2010 sono sceso dalla Yamaha dopo aver fatto 3° a Valencia, sono salito in sella alla Ducati il giorno dopo e ho fatto il 16° tempo: lì avevamo capito che non sarebbe stato facile… Magari facendo il passaggio opposto torno competitivo…”

Infine Rossi ha elogiato Jorge Lorenzo. “E’ in testa al campionato perchè è un grande, costante, non sbaglia mai, però io non sono preoccupato di questo: prima devo pensare a me stesso e cercare di tornare competitivo. Soltanto dopo, forse, potrò pensare al duello con Lorenzo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy