Nicky Hayden: “Ho rischiato tantissimo nella caduta”

Nicky Hayden: “Ho rischiato tantissimo nella caduta”

Nessuna conseguenza fisica per il Kentucky Kid

Commenta per primo!

Un volo spaventoso che, fortunatamente, si è risolto senza conseguenze per Nicky Hayden, a terra nel corso del secondo giro nello stesso punto dove si era ritrovato a terra nella giornata di ieri, questa volta con ben altri rischi e pericoli. Dopo un primo controllo al centro medico del MotorLand Aragon ed un successivo “check up” all’Ospedale di Alcañiz, la buona notizia è che il pilota Ducati non ha rimediato alcun tipo di infortunio e correrà tra due settimane al Twin Ring di Motegi.

In partenza ho fatto slittare molto la gomma ma sono comunque riuscito a passare Rossi e Rea“, ha fatto sapere Nicky Hayden dall’Ospedale tramite l’ufficio stampa Ducati. “Il freno posteriore non lavorava perfettamente, forse perché l’ho fatto surriscaldare, e mentre cercavo di restare vicino al gruppetto davanti, ho perso l’anteriore nell’ultima curva.

Sono riuscito a restare in sella ma sono arrivato molto velocemente alle barriere. Temevo di colpirle di testa quindi ho lasciato la presa solo all’ultimo. Mi spiace di aver distrutto la moto ma sono davvero grato per l’ottima protezione che ho avuto da casco e tuta, che hanno funzionato bene, e per essere a posto fisicamente dopo l’impatto.“

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy