MotoGP: Yamaha in soccorso di Ben Spies a Laguna Seca

MotoGP: Yamaha in soccorso di Ben Spies a Laguna Seca

Arrivano novità per le Yamaha Tech 3 a Laguna Seca

Commenta per primo!

Desiderio esaudito. La Yamaha al team Tech 3 ha fatto recapitare a Laguna Seca un “upgraded YZR-M1 engine specification” (secondo quanto compare nel comunicato della squadra di Hervè Poncharal) ovvero uno “sviluppo” per consentire a Colin Edwards e, soprattutto, Ben Spies di difendersi bene sul tracciato di casa.

I due piloti, come programmato a inizio stagione, hanno corso finora con lo stesso pacchetto tecnico dei test invernali, poco più che uno sviluppo delle moto ufficiali 2009.

La conferma è arrivata nelle ultime gare dai riscontri nel computo delle velocità massime, con spesso le Yamaha Tech 3 indietro nei confronti delle due M1 Factory, ma anche delle altre moto “clienti” della MotoGP.

Con Laguna Seca Edwards e Spies si sono ritrovati con un importante aggiormento motoristico, anche se non si è a conoscenza di quale “specifica” del propulsore: sicuramente 2010, ma da verificare se a livello del team Fiat Yamaha o un precedente “upgrade”. In più, è stato un motore “punzonato” proprio questo fine settimana, o si è trattato di un aggiornamenti riguardanti altre aspetti (elettronica, ecc.)? Più probabile la seconda tesi, che ha comunque consentito ai due piloti di trovare un’accelerazione migliore, punto dolente delle due M1 Monster Energy.

Ad ogni modo Ben Spies ha voluto pubblicamente ringraziare la casa dei Tre Diapason per questi sviluppi, dopo non aver mai recriminato della propria situazione tecnica: per la stagione di debutto, ha sempre detto, moto e squadra vanno benissimo per poter prendere confidenza con la categoria in vista del futuro, con la matematica certezza di vederlo da “Factory Rider” nel 2011.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy