MotoGP: Valentino Rossi “Non potevo lottare con Lorenzo”

MotoGP: Valentino Rossi “Non potevo lottare con Lorenzo”

Secondo posto a 8″ dal compagno di squadra a Estoril

Commenta per primo!

Quando proprio non c’è nulla da fare, va bene prendersi quel che si è ottenuto. Oggi a Estoril Valentino Rossi ha corso la sua gara, non potendo fronteggiare lo strapotere dilagante del campione in carica del mondiale MotoGP Jorge Lorenzo, il quale ancora per una gara sarà il tuo compagno di squadra nel team Fiat Yamaha.

Per parte della corsa il “Dottore” è parso in grado di poter resistere in testa, ma quando “Porfuera” è entrato nel ritmo giusto, le possibilità di vittoria per il #46 sono svanite. Non resta quindi per il pilota di Tavullia che di guardare a cosa di buono è uscito dal cilindro in questo week-end, visti i progressi effettuati rispetto alla precedente uscita di Phillip Island. Ora è tempo di riprendere la concentrazione, e focalizzarsi sull’epilogo di questa stagione 2010, in programma sulla pista di Valencia tra soli sette giorni, nell’ultima gara dell’italiano in sella alla YZR-M1.

“Come ho detto ieri con un warm-up bagnato e una gara sull’asciutto sarebbe stato difficile”, spiega Valentino Rossi. “Sono contento del fine settimana, abbiamo lavorato davvero bene sulla moto in condizioni di bagnato e questa mattina sono risultato il più veloce nel warm-up, se fosse stata così anche la gara sarei stato molto competitivo.

Per l’asciutto abbiamo iniziato alla cieca, quindi mi son dovuto prendere dei rischi all’inizio perché il set-up era buono, ma non abbastanza poiché quando Jorge (Lorenzo) ha preso il suo ritmo era più veloce di me, e non ho avuto nessuna possibilità di battagliare con lui. Ho provato a stargli dietro ma era troppo rapido.

In ogni caso la seconda posizione è positiva per il mio campionato poiché sono di nuovo al terzo posto in classifica e non sono lontano da Dani Pedrosa, che occupa la seconda. Sono felice di aver migliorato le regolazioni della moto ma non siamo ancora forti abbastanza, quindi proveremo a crescere ancora per ottenere la vittoria finale con Yamaha.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy