MotoGP: Valentino Rossi favorevole “Torniamo alle 1000”

MotoGP: Valentino Rossi favorevole “Torniamo alle 1000”

Ritorno alle 1000 e meno elettronica per la nuova MotoGP

Commenta per primo!

Tutti, ma proprio tutti, sono favorevoli al ritorno delle 1000cc in MotoGP. Valentino Rossi è forse il principale promotore di questo ritorno, confermato in una lunga intervista alla trasmissione realizzata da RaiSport “Reparto Corse”, in onda ogni mercoledì notte su Rai 2. Il nove volte campione del mondo ha rivelato la propria “ricetta” per far tornare lo spettacolo, con due soluzioni.

Da quando ci sono le 800 lo spettacolo non è più quello di prima“, ammette Valentino Rossi. “Quando rivedo le gare vecchie mi fa tanta nostalgia, sia per le 500, sia per le 1000, quando c’erano gare combattute fino all’ultimo giro. Per ritrovare lo spettacolo tornerei alle 1000 e toglierei un 70 % di elettronica alle moto di adesso, direi che già questo è abbastanza. Bisogna comunque mettere dei paletti, delle regole per far sì che le moto non si guidano da sole!“.

Tanta l’elettronica, ma non è solo questo il problema nella visione del “Dottore” sulla MotoGP del presente e del futuro.

La mancanza dello spettacolo per me è stata dovuta molto alla crescita elettronica, adesso ci sono moto praticamente “perfette”, lascia al pilota meno da interpretare. Anche lo sviluppo delle gomme è una causa, la velocità in curva è un deterrente per il sorpasso, è così anche in Formula 1“.

Non si può che parlare anche dei costi che in MotoGP hanno allontanato marchi come Aprilia e BMW verso la Superbike.

La MotoGP dovrebbe esser la Formula 1 delle moto, anche se penso che siamo andati troppo oltre. Se Aprilia e BMW hanno deciso di andare in Superbike vuol dire che qui costa troppo correre“.

Sul proprio futuro “Deciderò l’anno prossimo, adesso come adesso correrei altri 4/5 anni in moto, ma la mia scelta sarà a giugno del 2010. Le mie motivazioni sono diverse rispetto ad anni fa, comunque io non ho segreti, ho sempre detto che mi piacerebbe correre in auto. Ducati? Mai dire mai, non lo so, c’è ancora tempo, ma fra me e la Yamaha c’è un rapporto speciale, andare a correre con un’altra moto non sarebbe una cosa bella: per me la fedeltà anche in questo sport conta molto.“.

Successivamente Valentino ha parlato di musica, libri, internet per un’intervista davvero ricca di contenuti e, come quasi sempre capita con Rossi, mai scontata o banale.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy