MotoGP: tre giorni difficili a Sepang per Toni Elias

MotoGP: tre giorni difficili a Sepang per Toni Elias

Punta a ritrovare il feeling con la MotoGP dopo 2 anni

Commenta per primo!

Ritrovare il feeling con una MotoGP. Questo l’obiettivo di Toni Elias, che nei test di Sepang non ha propriamente esaltato sul piano cronometrico ma, insieme ai tecnici del team LCR Honda, ha lavorato il più possibile per ritrovare la fiducia con la Honda RC212V dopo una stagione ricca di successi in Moto2.

Delibitato dall’influenza il pilota spagnolo non ha potuto spingere al massimo, restando in fondo alla classifica dei tempi, rimandando ai test di “Sepang 2” dal 22 febbraio valutazioni più veritiere sul potenziale in vista dell’esordio stagionale di Losail.

Sono stati 3 giorni difficili per me“, spiega Toni Elias. “Sono arrivato in Malesia una settimana prima per allenarmi sotto questo caldo soffocante e per superare il fuso orario ma tre giorni fa ho iniziato a star male. Ho dovuto prendere antibiotici tutti i giorni per l’influenza e non ero al massimo e questa moto richiede una forma fisica perfetta.

Nonostante il malessere abbiamo lavorato assiduamente provando diverse cose alla ricerca dell’assetto giusto. C’è ancora un bel po’ di lavoro da fare perché faccio fatica a trovare il compromesso corretto che mi consenta di guidare come voglio. Questo fa parte del mio processo di adattamento a questa moto e nel 2009 ho girato in 2.01 su questa pista quindi sono ottimista e so che troveremo la direzione giusta per fare meglio“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy