MotoGP: Test Sepang, Valentino Rossi il più veloce in pista

MotoGP: Test Sepang, Valentino Rossi il più veloce in pista

Alle 13:00 precede Pedrosa, Lorenzo e Marquez

Commenta per primo!

Sono trascorse soltanto tre ore, ma il titolo, inequivocabile, è bello che servito: Valentino Rossi, dopo soltanto 30 giri completati su asfalto asciutto (e 29 sotto la pioggia nel novembre scorso tra Valencia ed Aragon) in sella alla Yamaha YZR M1 1000cc, è il pilota più veloce in pista. Uscito dai box sin dalla primissima mattinata, il 9 volte Campione del Mondo ha subito messo in chiaro le cose: un primo “run” in crescendo (2’07″558, 2’05″831, 2’04″431) culminato con un parziale di 2’04″085 subito migliorato dal Campione del Mondo in carica e ritrovato compagno di squadra Jorge Lorenzo in 2’03″623.

Prevedibile (ed attesa) la risposta del “Dottore” in 2’03″612, con il “batti-e-ribatti” che sembrava poter avvantaggiare nella primissima mattinata Jorge Lorenzo, sceso sotto il muro del 2’03” con un best-time verso le 11:00 locali in 2’02″799. Rientrati ai box per un primo briefing tecnico lasciando spazio alle incursioni al vertice di Dani Pedrosa (2’02″421) e Stefan Bradl (2’02″075), alle 12:31 è arrivata la conferma delle ambizioni del Vale-nazionale: 2’01″584, “pole” della mattinata con 74/1000 di vantaggio rispetto a Pedrosa, 328 a scapito di Jorge Lorenzo. Tanto per chiarire, seppur con condizioni climatiche leggermente diverse (35° la temperatura dell’asfalto oggi), Rossi è già sotto al tempo da qualifica siglato nel GP dell’ottobre scorso in sella alla Ducati (2’01″783), con il primato assoluto con la Desmosedici nei test del 2 febbraio 2012 in 2’00″824 potenzialmente già nel mirino.

Insomma, gli spunti non mancano nemmeno per quanto concerne il confronto in casa HRC tra Dani Pedrosa e Marc Marquez, con il vice-Campione del Mondo che in 2’01″658 ha prontamente risposto al 2’01″965 siglato dall’iridato Moto2 in carica, quarto assoluto a meno di 4/10 dalla vetta al primo, vero confronto diretto con i suoi nuovi avversari della top class.

Scorrendo la classifica rispettivamente in quinta e sesta posizione figurano Stefan Bradl (LCR Honda) ed Alvaro Bautista (Honda Gresini), a seguire Cal Crutchlow (Yamaha Tech 3), l’ultimo con un distacco inferiore al 1″ dalla vetta. Le Ducati? Nicky Hayden si ritrova preceduto dal tester Yamaha e Campione All Japan Superbike in carica Katsuyuki Nakasuga, 9° con un parziale di 2’03″336 ad 1″7 dal primato, mentre Dovizioso con 26 tornate all’attivo chiude 13° a 2″3 dalla vetta davanti alle ART-Aprilia CRT di Aleix Espargaro e Randy De Puniet ed alle Ducati-Pramac di Ben Spies (all’esordio in sella alla Desmosedici) ed Andrea Iannone. La prima giornata di test a Sepang si concluderà alle 18:00 locali, le 11:00 italiane.

MotoGP World Championship 2013
Test Sepang, Classifica 1° Giorno (Ore 13:00)

01- Valentino Rossi – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – 2’01.584 (30 giri)
02- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.074 (27 giri)
03- Jorge Lorenzo – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 0.328 (23 giri)
04- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V – 0.381 (24 giri)
05- Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – Honda RC213V – + 0.491 (19 giri)
06- Alvaro Bautista – Go & Fun Honda Gresini – Honda RC213V – + 0.659 (26 giri)
07- Cal Crutchlow – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.699 (23 giri)
08- Katsuyuki Nakasuga – Yamaha Test Team – Yamaha YZR M1 – + 1.704 (26 giri)
09- Nicky Hayden – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 1.752 (22 giri)
10- Wataru Yoshikawa – Yamaha Test Team – Yamaha YZR M1 – + 1.872 (25 giri)
11- Kousuke Akiyoshi – HRC Test Team – Honda RC213V – + 2.081 (13 giri)
12- Bradley Smith – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 2.152 (31 giri)
13- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 2.353 (26 giri)
14- Aleix Espargaro – Power Electronics Aspar – ART GP13 – + 2.584 (28 giri)
15- Randy De Puniet – Power Electronics Aspar – ART GP13 – + 3.241 (25 giri)
16- Ben Spies – Ignite Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 3.502 (21 giri)
17- Andrea Iannone – Energy T.I. Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 3.510 (24 giri)
18- Takumi Takahashi – HRC Test Team – Honda RC213V – + 3.604 (31 giri)
19- Karel Abraham – Cardion AB Motoracing – ART GP13 – + 4.372 (25 giri)
20- Yonny Hernandez – Paul Bird Motorsport – ART GP12 – + 4.373 (22 giri)
21- Hiroshi Aoyama – Avintia Blusens – BQR FTR – + 4.954 (15 giri)
22- Bryan Staring – Go & Fun Honda Gresini – FTR Honda MGP12 – + 5.561 (28 giri)
23- Hector Barbera – Avintia Blusens – BQR FTR – + 6.176 (19 giri)
24- Lukas Pesek – CAME Iodaracing Project – Ioda Suter BMW – + 6.829 (18 giri)
25- Claudio Corti – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki – + 7.208 (8 giri)
26- Michael Laverty – Paul Bird Motorsport – ART GP12 – + 7.328 (21 giri)
27- Colin Edwards – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki – + 7.928 (13 giri)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy