MotoGP Test Barcellona: Stoner “La moto è migliorata”

MotoGP Test Barcellona: Stoner “La moto è migliorata”

Prove importanti per l’australiano al Montmelò

Commenta per primo!

Nonostante i ben noti problemi fisici, Casey Stoner è voluto scender in pista nell’unica giornata di test a disposizione a Barcellona. Troppo importante per non prendervi parte, determinante per lo sviluppo della Desmosedici GP9 con il ritorno del forcellone in carbonio, un nuovo ammortizzatore posteriore, un inedito “step” di elettronica. Con grande dedizione il capoclassifica di campionato (insieme a Rossi e Lorenzo) ha percorso 38 giri concludendo le prove con il miglior crono personale in 1’42″763, come detto in condizioni fisiche non ottimali.

Questa mattina, quando mi sono svegliato, avevo un po’ di crampi alle gambe e male alla schiena, quindi ho fatto un po’ di fisioterapia con Freddy (Dente, il fisioterapista del Ducati Marlboro Team) e poi sono salito in moto”, commenta Stoner. “Le mie condizioni fisiche non erano il massimo, e non riuscivo a fare più di un paio di crono di seguito. Nonostante ciò siamo riusciti ad effettuare le prove che volevamo, sia di set-up generale che per quanto riguarda il forcellone in carbonio ed un nuovo ammortizzatore posteriore“.

A detta dello stesso pilota Ducati Corse, le prove sono state positive tanto da aver trovato dei buoni riscontri su alcune novità tecniche da portare in pista sin dal prossimo Gran Premio in programma ad Assen.

Sono soddisfatto perché i test hanno confermato quello che pensavamo e credo che stiamo poco per volta migliorando. Ci manca ancora un po’ di grip al posteriore, ma abbiamo trovato qualcosa che migliora la moto in alcune parti e sono ottimista. Adesso non vedo l’ora di riposarmi un po’ e di rimettermi in sesto al 100% per Assen“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy