MotoGP: tante novità tecniche in pista nei test di Estoril

MotoGP: tante novità tecniche in pista nei test di Estoril

Un pò tutte le case hanno portato novità nei primi test

I costruttori impegnati ufficialmente in MotoGP non si sono lasciati sfuggire l’occasione di provare diverse novità tecniche nella giornata di test post-GP a Estoril, la prima opportunità consentita dal regolamento in questa stagione 2011. Legittima curiosa nel seguire le evoluzioni in casa Ducati, con il Reparto Corse di Borgo Panigale che ha mantenuto la promessa affidando a Valentino Rossi e Nicky Hayden un telaio modificato della Desmosedici GP11 che, a detta del 9 volte Campione del Mondo, ha reso la moto più sensibile alle regolazioni dell’anteriore migliorando la messa a punto generale. Rivista anche l’erogazione del 4 cilindri “a L” della Desmosedici, più dolce e “trattabile” secondo le precise richieste di Valentino.

La Yamaha non ha invece portato in pista il propulsore “evo”, consentendo tuttavia a Jorge Lorenzo e Ben Spies di provare un nuovo forcellone ed un inedito pacchetto di sospensioni che ha migliorato ulteriormente la già ottimale percorrenza di curva della M1.

In casa Honda novità un pò per tutti: Stoner ha provato la forcella Ohlins 2011 ed insieme a Pedrosa e Dovizioso ha potuto disporre di una frizione studiata per risolvere i canonici problemi di saltellamento in ingresso curva. Doverosamente seguito con grandi attenzioni anche Marco Simoncelli: per lui un forcellone rivisto.

Passando in Suzuki, la casa di Hamamatsu ha affidato ad Alvaro Bautista e al tester Nobuatsu Aoki un nuovo telaio che ha reso la GSV-R più competitiva in percorrenza ed uscita dalle curve. In conclusione, anche la Bridgestone ha guardato al futuro affidando ai piloti un nuovo pneumatico anteriore e due differenti soluzioni al posteriore sviluppate anche in ottica 2012 quando ci sarà l’avvento delle 1000cc.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy