MotoGP Sepang Gara: Marquez batte Rossi e torna alla vittoria

MotoGP Sepang Gara: Marquez batte Rossi e torna alla vittoria

Dodicesimo centro stagionale per Marc Marquez

Commenta per primo!

Il duello: Marc Marquez vs Valentino Rossi. All’insegna di questo atteso ed avvincente confronto è andato in archivio il penultimo appuntamento stagionale della MotoGP che ha riportato, a distanza di quattro gare dall’affermazione di Silverstone, il Fenomeno di Cervera sul gradino più alto del podio. Laureatosi per il secondo anno di fila (e con largo anticipo) Campione del Mondo, per MM93 la rincorsa alla dodicesima affermazione del 2014 (eguagliato il record di Mick Doohan del 1997) non è stata affatto semplice: una partenza problematica complice un contatto alla curva 1 con Lorenzo, una ‘remuntada’ dalla sesta posizione al termine del primo giro, ma soprattutto un rivale nel proprio cammino del calibro di Valentino Rossi. Dopo un’iniziale fase interlocutoria della contesa con il trio formato nell’ordine da Lorenzo, Rossi e Marquez a stretto contatto, la prima svolta si è registrata nel corso della nona delle venti tornate previste con il #46 ed il #93 liberatisi di Jorge Lorenzo, in difficoltà con una scelta in controtendenza rispetto al resto del gruppo in materia di pneumatici (dura anteriore).

Senza ‘Porfuera’, Rossi e Marquez hanno ingaggiato un bel duello a suon di riferimenti cronometrici da rimarcare, ma di fatto risoltosi con un solo scambio di posizioni: al decimo giro a vantaggio del catalano, favorito da una piccola sbavatura del ‘Dottore’ alla curva 15. Da quel momento in avanti l’alfiere Repsol Honda ha dapprima controllato il rivale per poi scappar via nelle battute conclusive della contesa, assicurandosi la dodicesima affermazione stagionale, la diciottesima nella top class, numero 44 di carriera nel Motomondiale. Marquez torna alla vittoria, Rossi con il secondo posto (dodicesimo podio comprensivo di due vittorie del 2014) consolida a +12 il vantaggio su Lorenzo nella corsa al riconoscimento di vice-Campione del Mondo dal quale si è auto-escluso Dani Pedrosa. Parte integrante del plotoncino di testa, il #26 è finito a terra per una scivolata nel corso del secondo giro; una volta risalito in sella, recuperando fino all’undicesima posizione da pilota più veloce in pista, ha commesso un nuovo errore che l’ha tolto definitivamente di scena.

Senza Pedrosa, Stefan Bradl con la Honda RC213V del team LCR si assicura il quarto posto vincendo la volata su Bradley Smith con uno stoico Pol Espargaro (frattura del secondo metatarso del piede sinistro) addirittura sesto seguito da un convincente Yonny Hernandez (con la Desmosedici GP13 del Pramac Racing) ed Hector Barbera, alla seconda vittoria di fila tra le ‘Open’ su quattro gare disputate con la Ducati Desmosedici GP14 dell’Avintia Racing. Il valenciano è stato favorito dal KO accusato da Aleix Espargaro (subito a terra per un contatto con Alvaro Bautista), ma ritrovandosi in ogni caso 7° al traguardo davanti ad Andrea Dovizioso falcidiato da una serie di problemi nel finale. Peggio è andata a Cal Crutchlow, fuori all’avvio per un problema tecnico, in una corsa con soli 14 piloti al traguardo senza Alex De Angelis e Danilo Petrucci, motivati a chiuder al meglio la stagione tra due settimane a Valencia.

MotoGP™ World Championship 2015
Sepang International Circuit, Classifica Gara

01- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V – 20 giri in 40’45.523 (Factory)
02- Valentino Rossi – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 – + 2.445 (Factory)
03- Jorge Lorenzo – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 – + 3.508 (Factory)
04- Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – Honda RC213V – + 21.234 (Factory)
05- Bradley Smith – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 22.283 (Factory)
06- Pol Espargaro – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 34.668 (Factory)
07- Yonny Hernandez – Energy T.I. Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP13 – + 38.435 (Factory) *
08- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP14.2 – + 48.839 (Factory) *
09- Hector Barbera – Avintia Racing – Ducati Desmosedici GP14 – + 50.792 (Open)
10- Scott Redding – GO&FUN Honda Gresini – Honda RCV1000R – + 59.088 (Open)
11- Hiroshi Aoyama – Drive M7 Aspar – Honda RCV1000R – + 1’15.949 (Open)
12- Michael Laverty – Paul Bird Motorsport – PBM Aprilia – + 1’17.966 (Open)
13- Mike Di Meglio – Avintia Racing – Avintia GP14 – + 1’27.773 (Open)
14- Broc Parkes – Paul Bird Motorsport – PBM Aprilia – + 1’44.244 (Open)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy