MotoGP Sachsenring Qualifiche: pole Marquez, Rossi in prima fila

MotoGP Sachsenring Qualifiche: pole Marquez, Rossi in prima fila

Tra di loro Cal Crutchlow, fuori gioco Pedrosa e Iannone

Commenta per primo!

Senza Jorge Lorenzo, senza Dani Pedrosa, dopo una serie infinita di cadute ed un “Q1” per certi versi sorprendente, sono andati in scena al Sachsenring i 15 decisivi minuti delle qualifiche ufficiali che hanno riservato non poche emozioni nell’ultimo “time attack” dei migliori interpreti della classe regina. Proprio quando Cal Crutchlow in 1’21″640 sembrava prossimo a far sua la seconda pole position in carriera nella top class, Marc Marquez ha spiazzato tutti: 1’21″311, un crono inavvicinabile per lo stesso portacolori Yamaha Tech 3 nel successivo tentativo (rimasto a soli 123 millesimi), ma anche per Valentino Rossi che ritrova la prima fila a distanza di 44 Gran Premi da Estoril 2010.

Il Campione del Mondo Moto2 in carica, vincitore al Sachsenring nell’ultimo triennio tra 125cc (2010) e Moto2 (2011-2012), sfrutta così l’occasione portando a tre il numero di pole all’attivo nella classe regina in otto presenze dopo Austrin e Le Mans, complessivamente la 31esima nel Motomondiale, presentandosi nel miglior modo possibile ad una gara con inevitabili ripercussioni nella corsa al titolo iridato. Con Jorge Lorenzo fuori gioco (intervento alla clavicola sinistra perfettamente riuscito) e con Dani Pedrosa in forse (piccola frattura, ma dovrebbe esserci domani in gara), Marquez domani avrà persino l’occasione di riagganciare la vetta della classifica, distante soli 23 punti dal compagno di squadra.

In un “pazzo” weekend al Sachsenring bisognerà tuttavia attendere la gara di domani con Pedrosa in ogni caso, da regolamento, qualificatosi in dodicesima posizione, lasciando la prima fila alle superstiti Yamaha M1 di punta affidate a Cal Crutchlow, secondo seppur non al meglio della forma fisica dopo la brutta (doppia) caduta di ieri, e Valentino Rossi, terzo ritrovando dopo oltre 2 anni la prima fila dello schieramento di partenza. Prenderà il via dalla quarta casella invece Stefan Bradl, scivolato nelle battute iniziali del “Q2” alla “Castrol Omega”, di poco meglio rispetto ad un sensazionale Aleix Espargaro, qualificatosi direttamente per i decisivi 15 minuti delle prove ufficiali ed addirittura 5° assoluto con la ART-Aprilia CRT schierata dal team Aspar.

Grande prestazione del “mattatore” tra i rappresentanti dei “Claiming Rule Team” che tiene testa ai prototipi MotoGP 1000cc di Nicky Hayden (6° complice un “dritto” alla prima curva con la propria Ducati Desmosedici GP13 “Standard”), Bradley Smith, Alvaro Bautista e Andrea Dovizioso, soltanto in nona piazza dopo aver distrutto la GP13 “Evo” ieri nelle prime prove libere. Restando in “casa Italia”, se Andrea Iannone è stato costretto alla resa per la lussazione della spalla destra a seguito di una brutta caduta nelle FP4 e Michele Pirro non è andato oltre la 15esima casella dello schieramento, hanno realizzato una vera e propria “impresa” i nostri Danilo Petrucci e Claudio Corti, con le rispettive CRT (Ioda Suter BMW per il ternano, FTR Kawasaki per il comasco) qualificatisi per il “Q2” in 1° e 2° posizione ritrovandosi 11° e 10° in griglia a precedere Dani Pedrosa, atteso in griglia domani alle 14:00 in un weekend dove i colpi di scena sono davvero all’ordine del giorno.

MotoGP World Championship 2013
Sachsenring, Classifica Qualifiche (Q2)

01- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V – 1’21.311
02- Cal Crutchlow – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.123
03- Valentino Rossi – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 0.182
04- Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – Honda RC213V – + 0.551
05- Aleix Espargaro – Power Electronics Aspar – ART GP13 – + 0.576 (CRT)
06- Nicky Hayden – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 0.846
07- Bradley Smith – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.986
08- Alvaro Bautista – GO&FUN Honda Gresini – Honda RC213V – + 1.173
09- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 1.250
10- Claudio Corti – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki – + 1.748 (CRT)
11- Danilo Petrucci – CAME Iodaracing Project – Ioda Suter BMW – + 2.050 (CRT)

Classifica Q1

01- Danilo Petrucci – CAME Iodaracing Project – Ioda Suter BMW – 1’23.100 (CRT)
02- Claudio Corti – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki – + 0.048 (CRT)
03- Randy De Puniet – Power Electronics Aspar – ART GP13 – + 0.052 (CRT)
04- Hector Barbera – Avintia Blusens – BQR FTR – + 0.233 (CRT)
05- Michele Pirro – Ignite Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP13 – + 0.249
06- Michael Laverty – Paul Bird Motorsport – PBM 01 – + 0.449 (CRT)
07- Yonny Hernandez – Paul Bird Motorsport – ART GP13 – + 0.465 (CRT)
08- Colin Edwards – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki – + 0.531 (CRT)
09- Karel Abraham – Cardion AB Motoracing – ART GP13 – + 0.652 (CRT)
10- Hiroshi Aoyama – Avintia Blusens – BQR FTR – + 0.720 (CRT)
11- Lukas Pesek – CAME Iodaracing Project – Ioda Suter BMW – + 1.295 (CRT)
12- Bryan Staring – GO&FUN Honda Gresini – FTR Honda MGP13 – + 4.173 (CRT)
13- Andrea Iannone – Energy T.I. Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP13 – senza tempo

La Griglia di Partenza

01- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V
02- Cal Crutchlow – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1
03- Valentino Rossi – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1
04- Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – Honda RC213V
05- Aleix Espargaro – Power Electronics Aspar – ART GP13 (CRT)
06- Nicky Hayden – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13
07- Bradley Smith – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1
08- Alvaro Bautista – GO&FUN Honda Gresini – Honda RC213V
09- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13
10- Claudio Corti – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki (CRT)
11- Danilo Petrucci – CAME Iodaracing Project – Ioda Suter BMW (CRT)
12- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V
13- Randy De Puniet – Power Electronics Aspar – ART GP13 (CRT)
14- Hector Barbera – Avintia Blusens – BQR FTR (CRT)
15- Michele Pirro – Ignite Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP13 0.249
16- Michael Laverty – Paul Bird Motorsport – PBM 01 (CRT)
17- Yonny Hernandez – Paul Bird Motorsport – ART GP13 (CRT)
18- Colin Edwards – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki (CRT)
19- Karel Abraham – Cardion AB Motoracing – ART GP13 (CRT)
20- Hiroshi Aoyama – Avintia Blusens – BQR FTR (CRT)
21- Lukas Pesek – CAME Iodaracing Project – Ioda Suter BMW (CRT)
22- Bryan Staring – GO&FUN Honda Gresini – FTR Honda MGP13 (CRT)
23- Andrea Iannone – Energy T.I. Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP13

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy