MotoGP Sachsenring Qualifiche: Marquez torna in pole

MotoGP Sachsenring Qualifiche: Marquez torna in pole

Sesta pole consecutiva di MM93 al Sachsenring

Commenta per primo!

Da sei anni al Sachsenring c’è una costante: Marc Marquez in pole position. Ci era riuscito nel 2010 in 125cc, nel biennio 2011-2012 in Moto2, dal 2013 fino alla giornata odierna in MotoGP. Alla sesta pole di fila sul tracciato della Sassonia, il bi-Campione del Mondo in carica dopo tre round d’assenza torna davanti a tutti nel decisivo “Q2” delle qualifiche ufficiali facendo sua la quarta pole stagionale dopo Austin, Termas de Rio Hondo e Le Mans, la 26esima in MotoGP, la 54esima in carriera nel Motomondiale. Imprendibile nelle prove restando costantemente in cima al monitor dei tempi, MM93 si è riconfermato nei decisivi 15 minuti di cronometrate dovendo rispondere ad un brillantissimo “time attack” del suo compagno di squadra Dani Pedrosa, a sua volta grande interprete del Sachsenring.

Prontamente autore di un significativo 1’20″838, il Fenomeno di Cervera si è ritrovato per una decina di secondi preceduto in graduatoria da Pedrosa, autore di un prodigioso 1’20″628, prontamente ritoccato dal #93 in 1’20″336. Così Marquez ha costruito la pole, così Pedrosa con il secondo tempo ha completato l’1-2 Repsol Honda in una prima fila 100 % “Made in Spain” che premia anche Jorge Lorenzo, terzo accusando 585 millesimi dal crono-monstre del connazionale Marquez. Aprirà invece la seconda fila con la prima Ducati Desmosedici GP15 ufficiale Andrea Iannone, quarto e meglio di un convincente Yonny Hernandez, addirittura quinto su Ducati GP14.2 del Pramac Racing dopo aver staccato in 1’21″333 il best lap del “Q1”. Il pilota colombiano si ritroverà così tra gli italiani Iannone e Valentino Rossi, sesto a 0″884 e con un errore all’ultimo tentativo, ma pur sempre davanti ai fratelli Aleix e Pol Espargaro, Bradley Smith, Cal Crutchlow, Andrea Dovizioso (11°) e Maverick Vinales, l’ultimo dei piloti qualificatosi per il “Q2”.

Suo malgrado primo escluso dalla tagliola del “Q1” per soli 62 millesimi a vantaggio di Maverick Vinales il “poleman” della classe Open Hector Barbera, tredicesimo in griglia con la Ducati Desmosedici GP14.1 dell’Avintia Racing a precedere Scott Redding (14° con la Honda “Factory” del Marc VDS Racing Team dopo un gran venerdì) ed il nostro Danilo Petrucci seguito da Alvaro Bautista (16° in griglia con la prima Aprilia) ed il sammarinese Alex De Angelis, in grado di condurre la ART GP14 di Iodaracing addirittura in diciassettesima casella. Oltre ai fratelli Eugene e Michael Laverty, in coda al gruppo Claudio Corti, convocato all’ultim’ora dal Forward Racing in sostituzione dell’infortunato Stefan Bradl.

MotoGP™ World Championship 2015
GoPro Motorrad Grand Prix Deutschland
Sachsenring, Classifica Qualifiche (Q2)

01- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V – 1’20.336 (Factory)
02- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.292 (Factory)
03- Jorge Lorenzo – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 – + 0.585 (Factory)
04- Andrea Iannone – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP15 – + 0.693 (Factory) *
05- Yonny Hernandez – Octo Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP14.2 – + 0.779 (Factory) *
06- Valentino Rossi – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 – + 0.884 (Factory)
07- Aleix Espargaro – Team Suzuki Ecstar – Suzuki GSX-RR – + 0.903 (Factory) *
08- Pol Espargaro – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.938 (Factory)
09- Bradley Smith – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.993 (Factory)
10- Cal Crutchlow – CWM LCR Honda – Honda RC213V – + 1.073 (Factory)
11- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP15 – + 1.167 (Factory) *
12- Maverick Vinales – Team Suzuki Ecstar – Suzuki GSX-RR – + 1.460 (Factory) *

La Griglia di Partenza

01- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V (Factory)
02- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V (Factory)
03- Jorge Lorenzo – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 (Factory)
04- Andrea Iannone – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP15 (Factory) *
05- Yonny Hernandez – Octo Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP14.2 (Factory) *
06- Valentino Rossi – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 (Factory)
07- Aleix Espargaro – Team Suzuki Ecstar – Suzuki GSX-RR (Factory) *
08- Pol Espargaro – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 (Factory)
09- Bradley Smith – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 (Factory)
10- Cal Crutchlow – CWM LCR Honda – Honda RC213V (Factory)
11- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP15 (Factory) *
12- Maverick Vinales – Team Suzuki Ecstar – Suzuki GSX-RR (Factory) *
13- Hector Barbera – Avintia Racing – Ducati Desmosedici GP14.1 (Open)
14- Scott Redding – Estrella Galicia 0,0 Marc VDS – Honda RC213V (Factory)
15- Danilo Petrucci – Octo Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP14 (Factory) *
16- Alvaro Bautista – Aprilia Racing Team Gresini – Aprilia RS-GP (Factory) *
17- Alex De Angelis – E-Motion Iodaracing Team – ART GP14 (Factory) *
18- Jack Miller – CWM LCR Honda – Honda RC213V-RS (Open)
19- Nicky Hayden – Aspar MotoGP Team – Honda RC213V-RS (Open)
20- Loris Baz – Athinà Forward Racing – Yamaha Forward (Open)
21- Mike Di Meglio – Avintia Racing – Ducati Desmosedici GP14 (Open)
22- Hiroshi Aoyama – AB Motoracing – Honda RC213V-RS (Open)
23- Eugene Laverty – Aspar MotoGP Team – Honda RC213V-RS (Open)
24- Michael Laverty – Aprilia Racing Team Gresini – Aprilia RS-GP (Factory) *
25- Claudio Corti – Athinà Forward Racing – Yamaha Forward (Open)

* ‘Factory’ con concessioni ‘Open’

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy