MotoGP Sachsenring Prove 2: Dani Pedrosa sul bagnato

MotoGP Sachsenring Prove 2: Dani Pedrosa sul bagnato

Sorpresa Bradl 2°, seguono Lorenzo, Stoner e Rossi

Commenta per primo!

Pista bagnata, una traiettoria ideale quasi asciutta nell’ultimo settore, abbastanza per dar vita ad un avvincente epilogo nella pomeridiana sessione di prove libere della MotoGP al Sachsenring. Con una classifica in continua evoluzione Dani Pedrosa, grazie all’1’32″228 siglato a 3 minuti dall’esposizione della bandiera a scacchi, si è riconfermato in cima al monitor dei tempi seppur per soli 76 millesimi di vantaggio rispetto all’idolo di casa Stefan Bradl (in vantaggio nei primi tre settori), ironia della sorte 99 a scapito di Jorge Lorenzo. Un turno di prove decisamente poco indicativo, ma che ribadisce lo stato di forma di Pedrosa, ad un passo dal rinnovo (accordo già trovato nei giorni scorsi) con HRC per le prossime due stagioni, dai precedenti favorevoli al Sachsenring (vincitore nell’ultimo biennio e nel 2007 parlando di MotoGP), ma allo stesso tempo con l’imperativo di sotterrare definitivamente l’incubo vissuto con simili condizioni climatiche nel 2008, a terra dopo un iniziale dominio rimediando un infortunio che lo costrinse ad abdicare il sogno-mondiale.

Pedrosa dunque al comando, ma alle sue spalle, applaudito da Papà Helmut al box LCR Honda (insieme in pista ieri per un evento “Revival” proprio al Sachsenring), c’è Stefan Bradl, velocissimo con la RC213V “Clienti” della formazione diretta da Lucio Cecchinello, quanto basta per lasciarsi alle spalle Jorge Lorenzo e Casey Stoner, risalito nel finale dopo aver navigato a lungo nelle posizioni di metà classifica.

Sul bagnato, prevedibilmente, sono tornate protagoniste le Ducati con Valentino Rossi e Nicky Hayden a braccetto in 5° e 6° posizione (rispettivamente 3 e 4 decimi dalla vetta), seguiti nel plotone di 11 MotoGP 1000cc racchiuse in 0″999 anche dalle Yamaha Tech 3 di Cal Crutchlow e Andrea Dovizioso, Ben Spies, Hector Barbera e Alvaro Bautista che sarà costretto a scattare dall’ultima posizione in griglia domenica in gara per l’incidente al via di Assen con Lorenzo.

Passando alle “CRT“, James Ellison con la ART-Aprilia del Paul Bird Motorsport si conferma velocissimo con queste condizioni climatiche (la vittoria di Le Mans non è stata frutto del caso e delle sventure altrui), tenendo testa ad Aleix Espargaro e Mattia Pasini, tornato in pista dopo il botto in corsia box (e conseguente visita di controllo con annessa TAC in Ospedale). Più staccati Danilo Petrucci (Ioda TR003, 17°) ed il 26enne Michele Pirro (FTR Honda, 18°), giusto davanti a Franco Battaini sostituto per l’occasione dell’infortunato Karel Abraham con la Ducati Cardion AB Motoracing.

MotoGP World Championship 2012
Sachsenring, Classifica Prove Libere 2

01- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – 1’32.228
02- Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – Honda RC213V – + 0.076
03- Jorge Lorenzo – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 0.099
04- Casey Stoner – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.180
05- Valentino Rossi – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP12 – + 0.304
06- Nicky Hayden – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP12 – + 0.429
07- Cal Crutchlow – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.516
08- Andrea Dovizioso – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.589
09- Ben Spies – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 0.879
10- Hector Barbera – Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP12 – + 0.919
11- Alvaro Bautista – San Carlo Honda Gresini – Honda RC213V – + 0.999
12- James Ellison – Paul Bird Motorsport – ART GP12 – + 2.666 (CRT)
13- Aleix Espargaro – Power Electronics Aspar – ART GP12 – + 2.682 (CRT)
14- Mattia Pasini – Speed Master Team – ART GP12 – + 2.718 (CRT)
15- Yonny Hernandez – Avintia Blusens – BQR MotoGP – + 2.976 (CRT)
16- Randy De Puniet – Power Electronics Aspar – ART GP12 – + 3.083 (CRT)
17- Danilo Petrucci – CAME Iodaracing Project – Ioda TR003 – + 3.127 (CRT)
18- Michele Pirro – San Carlo Honda Gresini – FTR Honda – + 3.233 (CRT)
19- Franco Battaini – Cardion AB Motoracing – Ducati Desmosedici GP12 – + 3.791
20- Ivan Silva – Avintia Blusens – BQR MotoGP – + 4.572 (CRT)
21- Colin Edwards – NGM Mobile Forward Racing – Suter BMW – + 11.017 (CRT)

Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy