MotoGP Sachsenring Prove 1: Pedrosa, Stoner e Lorenzo in 2/10

MotoGP Sachsenring Prove 1: Pedrosa, Stoner e Lorenzo in 2/10

Valentino Rossi sconta 1″1, paura ai box con Pasini

Inizia col botto il week-end al Sachsenring della MotoGP. Nei primi minuti, rientrando in corsia box a poco meno di 60 km/h, Mattia Pasini con la propria ART ha investito in pieno un (distratto) meccanico del team Cardion AB Motoracing, il quale stava transitando la pit-lane nel cammino dal muretto al garage. Attimi di apprensione (e paura, ripensando al fatale incidente con una dinamica simile a Jerez ’93 con vittima lo sfortunatissimo Noboyuki Wakai), ma per fortuna tutto si è risolto per il meglio: Mattia, dolorante a terra per qualche minuto (soccorso dai tecnici Ducati e dal padre Luca), se l’è cavata con una botta alla gamba destra e al collo (trasportato precauzionalmente all’Ospedale Chemnitz Kuechwald); soltanto qualche escoriazione al volto invece per il meccanico che avrà senza dubbio imparato la lezione per le prossime gare…

Episodio a parte, i 45 minuti di attività in pista hanno riproposto i valori in campo emersi settimana a scorsa in gara ad Assen: le due Honda RC213V Factory Spec. di Dani Pedrosa (1’22″357) e Casey Stoner (1’22″444) al comando della classifica separate da 87 miseri millesimi di secondo con Jorge Lorenzo (3°) a ruota, giusto 0″290 dalla vetta. Pacchetto di testa racchiuso in un battito di ciglia, tutti con gomma morbida e passo-gara sull’1’22” (4 tornate per il pilota catalano, 5 per l’australiano), premesse per un Gran Premio avvincente con possibili incursioni al vertice delle Yamaha Tech 3 di Andrea Dovizioso (4° a 0″565) e Cal Crutchlow (5° a 0″724).

La prima Ducati in classifica, nello specifico la GP12 Sat ex-GP Zero del Pramac Racing Team affidata a Hector Barbera, è sesta a 7/10 da Pedrosa con Nicky Hayden, Alvaro Bautista (per l’incidente al via di Assen scatterà dall’ultima posizione in griglia), l’idolo di casa Stefan Bradl e Ben Spies a seguire. Il primo pilota a scontare un gap superiore al 1″ è così Valentino Rossi, undicesimo a 1″124, prevedibilmente in pista con lo stesso set di pneumatici lasciando a 7/10 la prima CRT in graduatoria, la ART-Aprilia del team Aspar con Randy De Puniet alla guida, “braccato” da Colin Edwards (in crescita con la Suter-BMW del Forward Racing) e dal nostro Michele Pirro (FTR Honda del team Gresini, 26 anni ieri: auguri!).

Se Aleix Espargaro è incappato in una scivolata all’altezza della curva 10 nei primissimi minuti, ha battezzato questo ritorno part-time in MotoGP con un’escursione fuori pista Franco Battaini, tester Ducati Corse, chiamato a sostituire l’infortunato Karel Abraham in Cardion AB Motoracing spiccando il 18esimo crono assoluto davanti alle CRT dei connazionali Mattia Pasini (19° dopo il botto in corsia box) e Danilo Petrucci con la Ioda TR003. Nel pomeriggio seconda sessione di prove libere a partire dalle 14:10.

MotoGP World Championship 2012
Sachsenring, Classifica Prove Libere 1

01- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – 1’22.357
02- Casey Stoner – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.087
03- Jorge Lorenzo – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 0.290
04- Andrea Dovizioso – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.565
05- Cal Crutchlow – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.724
06- Hector Barbera – Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP12 – + 0.734
07- Nicky Hayden – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP12 – + 0.735
08- Alvaro Bautista – San Carlo Honda Gresini – Honda RC213V – + 0.846
09- Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – Honda RC213V – + 0.949
10- Ben Spies – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 0.996
11- Valentino Rossi – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP12 – + 1.124
12- Randy De Puniet – Power Electronics Aspar – ART GP12 – + 1.853 (CRT)
13- Colin Edwards – NGM Mobile Forward Racing – Suter BMW – + 2.203 (CRT)
14- Michele Pirro – San Carlo Honda Gresini – FTR Honda – + 2.302 (CRT)
15- Yonny Hernandez – Avintia Blusens – BQR MotoGP – + 2.429 (CRT)
16- Aleix Espargaro – Power Electronics Aspar – ART GP12 – + 2.498 (CRT)
17- Ivan Silva – Avintia Blusens – BQR MotoGP – + 3.155 (CRT)
18- Franco Battaini – Cardion AB Motoracing – Ducati Desmosedici GP12 – + 3.289
19- Mattia Pasini – Speed Master Team – ART GP12 – + 3.482 (CRT)
20- Danilo Petrucci – CAME Iodaracing Project – Ioda TR003 – + 3.601 (CRT)
21- James Ellison – Paul Bird Motorsport – ART GP12 – + 3.826 (CRT)

Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy