MotoGP Sachsenring Gara: Marquez ritrova la vittoria

MotoGP Sachsenring Gara: Marquez ritrova la vittoria

Sul podio Rossi rafforza la leadership in campionato

Commenta per primo!

Dopo sei gare caratterizzate da cadute, contatti, episodi sfortunati, al Sachsenring torna sul gradino più alto del podio Marc Marquez. Il più veloce in tutti i turni di prove effettuati, autore ieri della sesta pole position in carriera su questo tracciato in tre differenti classi, il bi-Campione del Mondo in carica ha prevedibilmente monopolizzato la scena nei 30 giri di gara assicurandosi la seconda affermazione stagionale dopo Austin e, ove possibile, rilanciando le proprie quotazioni in campionato al giro di boa del mondiale 2015, figurando a -65 dal riconfermato capoclassifica Valentino Rossi oggi 3°. Per MM93 il miglior modo di andare in vacanza (non prima, nei prossimi giorni, di affrontare un probante test a Misano Adriatico) centrando la 47esima affermazione in carriera nel Motomondiale, la 21esima nella classe regina.

Scattato non benissimo dalla pole position, al quarto dei trenta giri previsti con la Honda RC213V Factory Spec. #93 ha sferrato l’attacco per la leadership su Jorge Lorenzo all’ultima curva, viaggiando spedito verso una fuga in solitaria senza incontrare alcun avversario nel proprio cammino. Rifilando distacchi consistenti nell’ordine di effettivi 4″ (scesi a poco più di 3″ nella gestione finale) a chiunque, Marquez si riappropria della vittoria mentre consolida la leadership nella generale Valentino Rossi, terzo sul traguardo preceduto da Dani Pedrosa il quale ha completato l’1-2 targato Repsol Honda. Il “Dottore”, viaggiando su tempi mai visti nelle prove (con annesso record del tracciato al primo giro effettivo), con il terzo posto ha precedutoo Jorge Lorenzo, finito inaspettatamente quarto dopo una prodigiosa partenza accusando ora 13 lunghezze di svantaggio nella generale.

Lontano dal poker di testa, Andrea Iannone con il quinto posto finale ha rappresentato il “baluardo” Ducati complice l’uscita di scena di Andrea Dovizioso, finito a terra nel corso del quattordicesimo giro a causa di una rovinosa caduta in piena percorrenza della veloce curva sinistrorsa della sei. Il pilota vastese resta così terzo in campionato, mentre in gara ha distanziato nell’ordine i britannici Bradley Smith (Yamaha Tech 3, 6°) e Cal Crutchlow (LCR Honda, 7°) più un plotoncino di cinque piloti racchiusi in un fazzoletto: Pol Espargaro, un convincente Danilo Petrucci nono su Ducati GP14 del Pramac Racing a precedere il compagno di squadra Yonny Hernandez (12°) e la coppia Suzuki in bagarre tra loro formata da Aleix Espargaro (10°) e Maverick Vinales (11°), all’esposizione della bandiera a scacchi separati da soli 21 millesimi di secondo.

Fuori dai giochi invece al rientro in MotoGP Claudio Corti mentre il sammarinese Alex De Angelis ha condotto la ART GP14 di Iodaracing in diciottesima posizione. Da segnalare nella classe “Open” l’ennesima vittoria di Hector Barbera con la Ducati Desmosedici GP14 dell’Avintia Racing, sul traguardo davanti alla Aprilia RS-GP di Alvaro Bautista (altri due punti mondiali) e Jack Miller, quindicesimo. Prossimo appuntamento del Motomondiale il 9 agosto all’Indianapolis Motor Speedway.

MotoGP™ World Championship 2015
GoPro Motorrad Grand Prix Deutschland
Sachsenring, Classifica Gara

01- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V – 30 giri in 41’01.087 (Factory)
02- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 2.226 (Factory)
03- Valentino Rossi – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 – + 5.608 (Factory)
04- Jorge Lorenzo – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 – + 9.928 (Factory)
05- Andrea Iannone – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP15 – + 20.785 (Factory) *
06- Bradley Smith – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 23.215 (Factory)
07- Cal Crutchlow – CWM LCR Honda – Honda RC213V – + 29.881 (Factory)
08- Pol Espargaro – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 34.953 (Factory)
09- Danilo Petrucci – Octo Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP14 – + 35.875 (Factory) *
10- Aleix Espargaro – Team Suzuki Ecstar – Suzuki GSX-RR – + 37.253 (Factory) *
11- Maverick Vinales – Team Suzuki Ecstar – Suzuki GSX-RR – + 37.274 (Factory) *
12- Yonny Hernandez – Octo Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP14.2 – + 42.081 (Factory) *
13- Hector Barbera – Avintia Racing – Ducati Desmosedici GP14.1 – + 48.611 (Open)
14- Alvaro Bautista – Aprilia Racing Team Gresini – Aprilia RS-GP – + 50.687 (Factory) *
15- Jack Miller – CWM LCR Honda – Honda RC213V-RS – + 53.769 (Open)
16- Nicky Hayden – Aspar Team MotoGP – Honda RC213V-RS – + 58.921 (Open)
17- Eugene Laverty – Aspar Team MotoGP – Honda RC213V-RS – + 1’02.738 (Open)
18- Alex De Angelis – E-Motion Iodaracing Team – ART GP14 – + 1’03.122 (Factory) *
19- Loris Baz – Athinà Forward Racing – Yamaha Forward – + 1’11.162 (Open)
20- Michael Laverty – Aprilia Racing Team Gresini – Aprilia RS-GP – + 1’15.910 (Factory) *

* ‘Factory’ con concessioni ‘Open’

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy