MotoGP: Rally di Monza amaro per i motociclisti al via

MotoGP: Rally di Monza amaro per i motociclisti al via

Simoncelli, Melandri, Elias, Iannone e altri a Monza

Commenta per primo!

Con Valentino Rossi grande assente si è disputato lo scorso fine settimana il “Monza Rally Show“, tradizionale evento che chiude la stagione di gare all’Autodromo Nazionale di Monza. Come sempre non sono mancati i motociclisti al via, pronti a confrontarsi con rinomati rallysti e piloti protagonisti dell’automobilismo a livello mondiale. Due tra questi si sono giocati la vittoria con Dani Sordo, pilota ufficiale Citroèn del mondiale Rally WRC (compagno di squadra del leggendario Sebastien Loeb), vincitore ai danni di Dindo Capello, 3 volte sul gradino più alto del podio della 24 ore di Le Mans (2003, 2004, 2008) e già nell’albo d’oro del Rally di Monza.

E i motociclisti? Poco fortunati. Per qualche problema di troppo Marco Simoncelli con una Ford Focus WRC, coadiuvato da Guido D’Amore (ex-navigatori di Gigi Galli), ha terminato 16° (9° tra le WRC) battuto anche nel Master’s Show nelle semifinali da Alessandro Perico.

Scorrendo la classifica 52° assoluto e 19° di classe Super2000 Andrea Iannone con una Peugeot 207, mentre è 70° (28° di categoria) il campione del mondo Moto2 Toni Elias con una Abarth Grande Punto S2000.

Ha sfiorato il podio tra le GT invece Marco Melandri “navigato” dal suo manager Alberto Vergani, 4° con una Lotus Exige GT Cup, in una classe che ha visto un ex-motociclista quale Stefano D’Aste (oggi protagonista tra i piloti indipendenti del mondiale turismo WTCC) vincitore. Per Marco ci sarà l’opportunità di riscattarsi l’8 maggio 2011 quando correrà sempre a Monza, ma tra le Superbike.

Al via si è visto anche Graziano Rossi con una sperimentale Chevrolet Corvette Z06, penultimo in classifica (6° tra le GT), ma con tanta voglia di divertirsi…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy