MotoGP: primo test di Cal Crutchlow con la Yamaha M1

MotoGP: primo test di Cal Crutchlow con la Yamaha M1

Primo test in Giappone con la MotoGP per Crutchlow

Commenta per primo!

Il pilota di Coventry Cal Crutchlow ha finalmente avuto il tanto agognato test in sella alla YZR-M1, con la quale correrà nel 2011 in MotoGP assieme al team Monster Yamaha Tech 3 di Hervé Poncharal. L’ormai ex pilota del team Sterilgarda in World Superbike nonché campione 2009 del mondiale Supersport, ha potuto quindi scendere in pista sul tracciato di Fukuroi, in Giappone, e a detta dello staff lì presente, ha da subito impressionato a livello di tempi sul giro ottenuti. Il britannico non è stato certo aiutato dal meteo favorevole, ma è stato comunque in grado di provare la moto in configurazione sia da bagnato che da asciutto, avendo un primo assaggio del comportamento dei freni in carbonio, che nel mondiale delle derivate dalla serie non vengono utilizzati. Ora, ovviamente, “The Dog” non aspetta altro che di tornare di nuovo in pista, per i test in programma il 9 e 10 novembre prossimi, in occasione dei test post Gran Premio di Valencia. “La M1 mi ha dato la sensazione di essere molto più piccola della R1 Superbike con la quale ho corso quest’anno” commenta Cal Crutchlow. “Ho trovato il posizionamento in sella molto più confortevole rispetto al mezzo WSB. C’è molta potenza ma la sensazione è che sia utilizzabile, è apparsa molto differente rispetto ad una moto derivata dalla produzione della serie in termini di rilascio della potenza stessa. Sul bagnato abbiamo utilizzato i freni tipici d’acciaio, ma quando ha iniziato ad asciugarsi ho avuto l’occasione di provare quelli in carbonio, che sono una figata, sono riuscito ad abituarmi abbastanza bene a questi. Ho trovato il telaio molto rigido, è è stato davvero facile cambiare direzione e l’elettronica è molto differente, addirittura molto più avanzata rispetto all’alto livello a cui sono stato abituato in Superbike! E’ stato un peccato che il tempo non sia stato il massimo, che mi ha portato a non poter spingere al massimo delle potenzialità della moto, non vedo l’ora di prendere parte ai test di Valencia, di modo da poter tornare in sella.” Nelle immagini: Cal Crutchlow in visita al museo Yamaha di Iwata in occasione del test a Fukuroi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy