MotoGP Phillip Island Qualifiche: Casey Stoner torna in pole

MotoGP Phillip Island Qualifiche: Casey Stoner torna in pole

A 50 millesimi Valentino Rossi, quarto Jorge Lorenzo

Commenta per primo!

Sempre stato un maestro delle pole position, Casey Stoner. Doveroso ricordare la sequenza di sette pole di fila dello scorso anno da Barcellona a Misano Adriatico, naturale pensare al suo talento naturale nel dare il massimo sin dal primo giro. Questa sua particolare dote non è riuscita a metterla in pratica in questa stagione, almeno fino ad oggi, dove ha fermato un lungo digiuno di 10 gare senza pole position. C’è voluta Phillip Island per portare a due il computo di pole stagionali, la seconda dopo quella inaugurale del campionato a Losail, questa volta combattuta e con poco margine sul suo più diretto inseguitore.

Stoner, alla 21° partenza davanti a tutti in carriera (17 delle quali in MotoGP), ha battuto Valentino Rossi prima di soli 5/1000 complice il crono di 1’30″386, ulteriormente ribassato in 1’30″341 nell’ultimo tentativo dove è riuscito a portare il proprio vantaggio a 50 centesimi di secondo. Bella soddisfazione per il Campione del Mondo 2007, anche per Valentino che spera di battere domani il #27 per assicurarsi margine per il campionato. Un’occasione d’oro per lui, visti i problemi di Jorge Lorenzo, per la prima volta escluso dalla prima fila quest’anno con il quarto tempo, battuto di 1 misero millesimo (!) da Pedrosa, scivolato senza conseguenze a metà sessione.

Jorge Lorenzo ha sostanzialmente mezzo secondo di passo da ritrovare su Rossi, per provare a tener vivo il campionato, per cercare la rimonta in una stagione che vive, specialmente all’interno del box Fiat Yamaha, di continui stravolgimenti sui valori in campo. Secondo copione invece il quinto tempo di Colin Edwards, giusto davanti ad Alex De Angelis (scivolato anche lui) e Nicky Hayden, mentre per trovare la seconda Honda ufficiale di Andrea Dovizioso bisogna andare fino al decimo posto.

Fuori dalla top ten anche Marco Melandri, 14°, nel mezzo delle due Suzuki “laboratorio” (difficile dare un’altra definizione) di Loris Capirossi e Chris Vermeulen, con distacchi intorno ai 2″ dalla vetta. Troppi, specialmente per l’australiano che a Phillip Island è sempre stato fenomenale, ormai proiettato al ritorno in Superbike nel 2010.

MotoGP World Championship 2009
Phillip Island, Classifica Qualifiche

01- Casey Stoner – Ducati Marlboro Team – Ducati Desmosedici GP9 – 1’30.341
02- Valentino Rossi – Fiat Yamaha Team – Yamaha YZR M1 – + 0.050
03- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC212V – + 0.729
04- Jorge Lorenzo – Fiat Yamaha Team – Yamaha YZR M1 – + 0.730
05- Colin Edwards – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.755
06- Alex De Angelis – San Carlo Honda Gresini – Honda RC212V – + 0.919
07- Nicky Hayden – Ducati Marlboro Team – Ducati Desmosedici GP9 – + 0.984
08- Randy De Puniet – LCR Honda MotoGP – Honda RC212V – + 1.039
09- Mika Kallio – Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP9 – + 1.043
10- Andrea Dovizioso – Repsol Honda Team – Honda RC212V – + 1.131
11- Toni Elias – San Carlo Honda Gresini – Honda RC212V – + 1.299
12- James Toseland – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 1.381
13- Loris Capirossi – Rizla Suzuki MotoGP – Suzuki GSV-R – + 1.532
14- Marco Melandri – Hayate Racing Team – Kawasaki ZX-RR – + 1.849
15- Chris Vermeulen – Rizla Suzuki MotoGP – Suzuki GSV-R – + 1.997
16- Gabor Talmacsi – Scot Racing Team MotoGP – Honda RC212V – + 2.411

Alessio Piana

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy