MotoGP Phillip Island Prove Libere 3: inarrestabile Casey Stoner

MotoGP Phillip Island Prove Libere 3: inarrestabile Casey Stoner

Si migliora Jorge Lorenzo, ma è troppo lontano

Commenta per primo!

Quando ad inizia ad intraversare in quel curvone da 230 orari, in piena 4° marcia, è un buon segno per Casey Stoner, immancabile ed assoluto protagonista della terza sessione di prove libere nella “sua” Phillip Island con il best time di 1’30″550 In linea con i riferimenti cronometrici del venerdì nonostante un asfalto reso insidioso per l’olio lasciato da una Superbike “storica” nella primissima mattinata, il portacolori Repsol Honda ci ha messo più tempo del solito a scalare la classifica e portarsi in cima al monitor dei tempi. Giusto a 22 minuti dalla bandiera a scacchi l’iridato 2007 ha “cambiato marcia”, mettendo lì un significativo 1’31″279 con gomme dure, ulteriormente ribassato in uno strepitoso “run” finale: 31″182, 30″622, 30″759, 30″821, 30″550. Un solo grido, un solo allarme: fermatelo!

Nella “Stonerland” per eccelenza non sembra esserci spazio per altre soluzioni se non l’undicesima pole position stagionale (quinta consecutiva) del Campione del Mondo 2007, con la possibilità domani di ipotecare e/o conquistare il titolo iridato. L’unico a tenere, seppur a distanza, il suo passo è un Jorge Lorenzo valoroso e determinato come sempre, ma rimasto a 6 decimi dalla “pole” dall’australiano, in buona compagnia di Dani Pedrosa (3° a 9 decimi), Ben Spies e Andrea Dovizioso a oltre 1″ dalla vetta.

Non manca nelle posizioni che contano anche Marco Simoncelli, quarto con un buon giro finale, protagonista della terza scivolata su tre turni disputati sempre allo stesso punto: il tornantino in discesa “MG”. Un punto che proprio Sic non sembra digerire, perdendo quelle certezze che sul piano velocistico ha consolidato in un week-end non è mai mancato, cronometro alla mano, nella top-5. Ora come ora sembra invece quasi un “miraggio” la top-10 per Valentino Rossi, dolorante alla mano sinistra (vero), impegnato nell’ennesimo “GP-Test” (giusto), ma pur sempre a 2″2 dal suo predecessore in Ducati su di un tracciato dove non più tardi di 12 mesi or sono era salito sul podio, regalando di anno in anno gare semplicemente “magiche” (2001, 2003, 2004..) per il Motociclismo dell’Era Moderna.

Il 9 volte iridato si ritrova sullo stesso passo di Capirossi (14° a 2″3), ma distante da un Randy De Puniet che porta la GP11 “Sat” del Pramac Racing Team in 7° posizione assoluta a 1″6 dalla vetta, poco meglio di Hayden con la GP11.1 “Standard” in carbonio. Ben altri problemi invece per lo specialista dell’Endurance e pilota ufficiale BMW dell’IDM Superbike Damian Cudlin, vittima del classico highside “da gomma fredda” al terzo giro in uscita dalla “Honda Corner”, non il massimo in vista delle qualifiche del proprio GP di casa da vivere in qualità di sostituto dell’infortunato Hector Barbera con la Ducati del Mapfre Aspar Team.

MotoGP World Championship 2011
Phillip Island, Classifica Prove Libere 3

01- Casey Stoner – Repsol Honda Team – Honda RC212V – 1’30.550
02- Jorge Lorenzo – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 0.640
03- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC212V – + 0.915
04- Marco Simoncelli – San Carlo Honda Gresini – Honda RC212V – + 1.137
05- Ben Spies – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 1.203
06- Andrea Dovizioso – Repsol Honda Team – Honda RC212V – + 1.241
07- Randy De Puniet – Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP11 – + 1.612
08- Alvaro Bautista – Rizla Suzuki MotoGP – Suzuki GSV-R – + 1.767
09- Nicky Hayden – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP11.1 – + 1.784
10- Colin Edwards – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 1.924
11- Hiroshi Aoyama – San Carlo Honda Gresini – Honda RC212V – + 1.938
12- Valentino Rossi – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP11.1 – + 2.230
13- Loris Capirossi – Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP11 – + 2.333
14- Cal Crutchlow – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 2.348
15- Karel Abraham – Cardion AB Motoracing – Ducati Desmosedici GP11 – + 2.649
16- Toni Elias – LCR Honda MotoGP – Honda RC212V – + 2.856
17- Damian Cudlin – Mapfre Aspar Team – Ducati Desmosedici GP11 – + 9.227

Alessio Piana

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy