MotoGP: Nicky Hayden “La Ducati si sta impegnando molto”

MotoGP: Nicky Hayden “La Ducati si sta impegnando molto”

Fiducia in Ducati, ma poche aspettative per Motegi

Commenta per primo!

Al Twin Ring di Motegi Nicky Hayden non ha mai avuto grande fortuna in MotoGP: in due anni con Ducati ha raccolto soltanto un 12° posto, da pilota HRC non è andato oltre un fortunoso podio nel 2003, terzo a seguito della squalifica di Makoto Tamada per un contatto all’ultimo giro con Sete Gibernau. Risultati non proprio fantastici per il “Kentucky Kid” al Gran Premio del Giappone, anche se spera in una reazione della Ducati.

Fiducioso nel riscatto di tutti i componenti del Reparto Corse di Borgo Panigale, Hayden spera di poter presto risalire la classifica, anche se a Motegi disporrà soltanto della Ducati Desmosedici GP11.1 “standard” con la quale ha preso parte alle ultime tre gare.

Ho molti tifosi in Giappone e ci sono molte persone che amano il motociclismo, sarebbe bello offrire loro un bello show, perché senza dubbio non hanno avuto un anno facile“, spiega il Campione del Mondo 2006. “La situazione dei livelli di radioattività sembra essere sotto controllo quindi solo eventuali scosse di terremoto potrebbero creare qualche timore. Speriamo di fare una buona gara anche se Motegi è stata una delle mie piste peggiori finora con la Ducati.

Entrare e uscire forte da quei tornantini mi è sempre stato difficile. Non mi aspetto un fine settimana semplice ma l’azienda sta lavorando ai massimi regimi per offrirci tutte le opzioni possibili e trovare una direzione per il futuro.

E’ bello vedere l’impegno che ci stanno mettendo tutti e, anche se i risultati non ci stanno ripagando nell’immediato, stiamo imparando molto e ottenendo informazioni che saranno un grande aiuto nel lungo termine“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy