MotoGP Motegi Prove Libere 2: Jorge Lorenzo vola in testa

MotoGP Motegi Prove Libere 2: Jorge Lorenzo vola in testa

Dovizioso e Rossi restano vicini, bel risultato Suzuki

Commenta per primo!

E’ il passo che fa la differenza, ma anche il giro “secco” per Jorge Lorenzo non è niente male. Il “virtuale” (termine a lui poco gradito, ma resta un dato di fatto…) Campione del Mondo MotoGP 2010 ha comandato l’ultima sessione di prove libere al Twin Ring di Motegi fermando i cronometri sull’1’47″413, sotto i riferimenti di ieri, sostanzialmente quattro decimi meglio della coppia tricolore composta da Andrea Dovizioso e Valentino Rossi. Stando all’andamento di questa sessione con Dani Pedrosa in infermeria, per Jorge Lorenzo non dovrebbero esserci particolari preoccupazioni in vista della gara di domenica, tornando ai livelli mostrati pre-trasferta yankee di Indianapolis con le stesse modalità: costanti “stint” con una M1 perfettamente a punto, convincenti uscite dai box. La dimostrazione? Dodici giri sotto l’1’48” in tre differenti “run”: nessuno come lui.

Lontani 4 decimi risultano così Andrea Dovizioso, unico portacolori Repsol Honda nel GP di casa della HRC, parso visibilmente soddisfatto un pò come Valentino Rossi, terzo lavorando con il nuovo motore Yamaha mettendo insieme un buon secondo “run” con sei passaggi consecutivi tra l’1’47” alto e l’1’48” basso. La caccia al podio per il campione uscente della MotoGP è aperta, scongiurando la possibilità di operarsi in anticipo e di dover sempre pensare ai malanni di una spalla che, fino al Motorland Aragon, non gli dava tregua.

Quanto agli altri protagonisti della top class c’è Casey Stoner in quarta posizione, ma sorprende la competitività della Suzuki che piazza Loris Capirossi al 5° e Alvaro Bautista al 7° posto, fornendo indicazioni utili ai vertici della casa di Hamamatsu per posticipare l’eventuale ritiro dalla categoria. Tra le azzurre GSV-R spicca Colin Edwards che, sostanzialmente, ha preso il posto di Ben Spies ora 9° in “bagarre” tra Marco Simoncelli e Nicky Hayden.

Fuori dalla top ten Aleix Espargaro, il tris di Honda composto da Randy De Puniet, Hiroshi Aoyama (6° ieri) e Marco Melandri, in fondo le Ducati di Hector Barbera e Mika Kallio ad un certo punto a stretto contatto in pista aspettando le pomeridiane qualifiche ufficiali delle 13:55, le 06:55 in punto in Italia.

MotoGP World Championship 2010
Motegi, Classifica Prove Libere 2

01- Jorge Lorenzo – Fiat Yamaha Team – Yamaha YZR M1 – 1’47.413
02- Andrea Dovizioso – Repsol Honda Team – Honda RC212V – + 0.423
03- Valentino Rossi – Fiat Yamaha Team – Yamaha YZR M1 – + 0.492
04- Casey Stoner – Ducati Marlboro Team – Ducati Desmosedici GP10 – + 0.646
05- Loris Capirossi – Rizla Suzuki MotoGP – Suzuki GSV-R – + 0.936
06- Colin Edwards – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.996
07- Alvaro Bautista – Rizla Suzuki MotoGP – Suzuki GSV-R – + 1.095
08- Marco Simoncelli – San Carlo Honda Gresini – Honda RC212V – + 1.216
09- Ben Spies – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 1.230
10- Nicky Hayden – Ducati Marlboro Team – Ducati Desmosedici GP10 – + 1.256
11- Aleix Espargaro – Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP10 – + 1.508
12- Randy De Puniet – LCR Honda MotoGP – Honda RC212V – + 1.545
13- Hiroshi Aoyama – Interwetten Honda MotoGP – Honda RC212V – + 1.560
14- Marco Melandri – San Carlo Honda Gresini – Honda RC212V – + 1.565
15- Hector Barbera – Paginas Amarillas Aspar – Ducati Desmosedici GP10 – + 2.028
16- Mika Kallio – Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP10 – + 2.413

Alessio Piana

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy