MotoGP Misano Gara: Marc Marquez, azzardo vincente

MotoGP Misano Gara: Marc Marquez, azzardo vincente

Cade Jorge Lorenzo, Rossi vola a +23 in campionato

Commenta per primo!

Pista asciutta, bagnata, di nuovo asciutta. Due distinti rientri in pit-lane per il ‘cambio gomme’ in regime di ‘flag-to-flag’, un solo vincitore. Al Misano World Circuit Marco Simoncelli una gara ‘pazza’ ripropone sul gradino più alto del podio Marc Marquez, il primo tra i big ad effettuare il (secondo) cambio-moto con due giri di vantaggio rispetto a Valentino Rossi e Jorge Lorenzo, quest’ultimo finito mestamente a terra a sette tornate dal termine in piena curva 15 accusando un pesante ‘zero’ ai fini-campionato. Una corsa imprevedibile, dal risultato impronosticabile dove è uscito a testa alta il bi-Campione del Mondo in carica, bravo nel gestire la situazione e capire il momento più opportuno per rientrare nuovamente ai box.

Rimasto a stretto contatto di Lorenzo e Rossi tanto nella prima, quanto nella seconda parte di gara tra le due soste, a 10 giri dal termine ha anticipato la coppia-Yamaha effettuando il secondo cambio-moto passando dalla RC213V in assetto da bagnato ad asciutto. Un azzardo che si è rivelato vincente: 30 i secondi guadagnati nel frattempo rispetto a Rossi, rientrato tre giri più tardi con la vittoria ed il podio ormai sfumato. Per Marquez arriva così la quarta affermazione stagionale dopo Austin, Sachsenring ed Indianapolis, la 49esima in carriera nel Motomondiale di cui 23 conseguite nella classe regina.

Alla legittima soddisfazione di Marquez si contrappone inevitabilmente la completa delusione (disperazione?) di Jorge Lorenzo: anticipato di 1 giro rispetto a Rossi il secondo cambio-moto, in piena curva 15 si è ritrovato a terra per un proprio errore rimediando uno scottante ‘zero’ che lo colloca adesso a -23 dal compagno di squadra in campionato. Un errore che proprio non ci voleva per il maiorchino, uno ‘slancio’ importante per il ‘Dottore’ che ha resistito alla rimonta di Danilo Petrucci (6° e nuovamente velocissimo sul bagnato), ma non ha potuto nulla a 3 outsiders oggi protagonisti. Questo il caso di Bradley Smith, l’unico a non fermarsi (!) per il doppio cambio-moto disputando tutta la gara con gomme slick, 2° sul traguardo conquistando il primo podio in carriera nella top class a precedere il connazionale Scott Redding, clamorosamente terzo con la Honda del Marc VDS Racing Team.

In lizza per questo traguardo, ma pur sempre vincitore di classe Open, Loris Baz conclude 4° a sua volta grazie ad una perfetta strategia che lo ha proposto in classifica davanti a volti noti come Andrea Iannone (7°), Andrea Dovizioso (8°) con Claudio Corti 20°, Alex De Angelis fuori gioco per un contatto con Yonny Hernandez e Michele Pirro suo malgrado costretto ad arrendersi complice un primo problema tecnico riscontrato in griglia di partenza.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy