MotoGP: Marco Simoncelli “Peccato per la caduta”

MotoGP: Marco Simoncelli “Peccato per la caduta”

A terra nelle prove ufficiali, sesto in griglia a Motegi

Commenta per primo!

Una buca, maledetta buca. Questa la causa dell’odierna scivolata (la seconda nel week-end) di Marco Simoncelli al Twin Ring di Motegi, tratto in inganno all’altezza della curva 5 quando stava proseguendo il lavoro di messa a punto della propria Honda RC212V. Sesto nelle qualifiche ufficiali con un best time di 1’46″211, “Sic” ovviamente non è soddisfatto per l’epilogo del sabato giapponese, anche se ha mostrato dei progressi soprattutto per quanto concerne l’usura delle gomme sulla distanza di gara.

“Stavo andando abbastanza bene fino alla caduta”, spiega Marco Simoncelli. “Purtroppo stavo spingendo ed alla curva cinque ho fatto un errorino su una buca e sono scivolato compromettendo la seconda parte del turno.

Ho perso un po’ di confidenza quando sono rientrato in pista ed ho potuto utilizzare una sola gomma morbida. Senza questa divagazione forse avrei potuto puntare alla prima fila ma in ogni caso sono contento perché ho un buon ritmo gara e domani spero di lottare per il podio“.

Marco Simoncelli domani cercherà di conquistare il secondo podio stagionale ed in carriera nella top class sul tracciato dove vinse nel 2008 in 250cc, dominando anche nella stagione successiva prima di un ritiro per un problema al cerchio-ruota posteriore.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy