MotoGP Losail Prove Libere 3: Stoner, tripletta HRC, Rossi 8°

MotoGP Losail Prove Libere 3: Stoner, tripletta HRC, Rossi 8°

Tre Honda ufficiali al top, Valentino perde terreno

Commenta per primo!

Gli avversari possono pure cadere nello sconforto: a Losail in questo momento non c’è storia. Casey Stoner verso la conclusione della terza ed ultima sessione di prove libere ha viaggiato sul miglior tempo di 1’55″035, sotto al record in gara da lui stesso detenuto dal 2008 di 1’55″153. Una prestazione che sancisce la superiorità dell’australiano in Qatar, conseguita con pneumatici di mescola più dura e proprio nel finale, quasi per dovere morale di ristabilire le gerarchie interne in HRC e del presente nella top class. A Losail ci sono infatti le tre RC212V ufficiali del team Repsol Honda a comandare la classifica, con Stoner davanti per 158 millesimi a Dani Pedrosa in recupero (con le “morbide”, che poi sono pneumatici di mescola “media”) e Andrea Dovizioso. Insomma, bentornati sul finire degli anni 90′!

Seguono a distanza le due Yamaha ufficiali condotte dal Campione del Mondo in carica Jorge Lorenzo e Ben Spies, staccati rispettivamente di 7 e 9 decimi dalla vetta, riproponendo valori già amersi nei test pre-campionato a Losail. L’unica buona notizia al box in blue è quella di vedere Lorenzo finalmente sotto il muro dell’1’56” in tre distinte occasioni, con un secondo e terzo “run” particolarmente interessanti da 7 e 5 giri consecutivi con il podio nel mirino, dietro a Stoner e Pedrosa ovviamente.

In casa Ducati sembrano essersi ripresentati i “soliti” problemi, riproponendo la tematica dei test invernali. Un passo avanti, due indietro: Valentino Rossi è ottavo a 1″2 dalla vetta, di poco davanti alle Ducati Pramac di Capirossi e De Puniet, preceduto anche da Hector Barbera in palla a Losail. Peggio va a Nicky Hayden che pur montando una morbida nel finale non è andato oltre la 14° posizione, ritrovandosi a contatto con Marco Simoncelli inaspettatamente indietro dopo un buon avvio di week-end a Losail.

Chiudono la classifica Toni Elias, pagando gli ormai abituali 3 secondi al raffronto cronometrico, e Alvaro Bautista, protagonista di una bruttissima caduta a 9 minuti dalla bandiera a scacchi all’ingresso della curva 15, piega a sinistra da terza marcia e 140 km/h. Il pilota di Talavera è visibilmente sconsolato e, soprattutto, dolorante al fianco sinistro: la Suzuki dai programmi ridimensionati rischia, a questo punto, di saltare il GP di Losail per un avvio di stagione che peggio di così non si può.

MotoGP World Championship 2011
Losail, Classifica Prove Libere 3

01- Casey Stoner – Repsol Honda Team – Honda RC212V – 1’55.035
02- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC212V – + 0.158
03- Andrea Dovizioso – Repsol Honda Team – Honda RC212V – + 0.705
04- Jorge Lorenzo – Yamaha Factory Racing Team – Yamaha YZR M1 – + 0.779
05- Ben Spies – Yamaha Factory Racing Team – Yamaha YZR M1 – + 0.968
06- Hector Barbera – Mapfre Aspar Team – Ducati Desmosedici GP11 – + 1.231
07- Colin Edwards – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 1.267
08- Valentino Rossi – Ducati Marlboro Team – Ducati Desmosedici GP11 – + 1.271
09- Randy De Puniet – Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP11 – + 1.327
10- Loris Capirossi – Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP11 – + 1.399
11- Cal Crutchlow – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 1.402
12- Hiroshi Aoyama – San Carlo Honda Gresini – Honda RC212V – + 1.482
13- Marco Simoncelli – San Carlo Honda Gresini – Honda RC212V – + 1.505
14- Nicky Hayden – Ducati Marlboro Team – Ducati Desmosedici GP11 – + 1.551
15- Karel Abraham – Cardion AB Motoracing – Ducati Desmosedici GP11 – + 2.240
16- Alvaro Bautista – Rizla Suzuki MotoGP – Suzuki GSV-R – + 2.566
17- Toni Elias – LCR Honda MotoGP – Honda RC212V – + 3.088

Alessio Piana

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy