MotoGP: Loris Capirossi sfiduciato “La Suzuki non migliora”

MotoGP: Loris Capirossi sfiduciato “La Suzuki non migliora”

Non ci sono sufficienti miglioramenti per la GSV-R

Commenta per primo!

Da diverse stagioni a questa parte c’è, purtroppo, una costante. La Suzuki arriva a Sepang nei primi test invernali con una moto che sembra competitiva, rende soddisfatti i propri piloti, per poi naufragare nel corso della stagione, perdendosi tra modifiche tutt’altro che azzeccate, rovinando un equilibrio che sembrava trovato. Di chi la colpa? Di certo Loris Capirossi sembra un pò sfiduciato di questa situazione, come confidato in una propria analisi a MCN degli ultimi test di Valencia dei primi di novembre.

Siamo ancora lontani, le modifiche portate nei test di Valencia non ci hanno consentito di migliorare abbastanza“, afferma Loris Capirossi. “Ci manca un secondo dai primi, mentre noi abbiamo ridotto il gap solo di pochi decimi. Il nostro problema principale è il telaio, non riusciamo a far funzionare a dovere gli pneumatici per trovare trazione. Questo era il problema che avevo incontrato 2 anni fa quando sono arrivato qui, e c’è ancora“.

La GSV-R è una moto “sensibile” alle condizioni climatiche secondo Capirossi, che spera in un grande lavoro della casa di Hamamatsu che, recentemente, ha provato anche a Estoril con il collaudatore Nobuatsu Aoki e Alvaro Bautista.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy