MotoGP Le Mans Prove Libere 2: comanda Edwards, out Gibernau

MotoGP Le Mans Prove Libere 2: comanda Edwards, out Gibernau

Frattura alla clavicola per lo spagnolo, indietro Valentino Rossi

Commenta per primo!

Prima posizione fortunosa per via della pioggia che non ha consentito, a 12 minuti dal termine, a molti protagonisti di replicare. Ma Colin Edwards, con il suo 1’34″996, è legittimamente al comando della seconda ed ultima ora di prove libere della MotoGP sul tracciato Bugatti di Le Mans, circuito che lo ha già visto in pole position nelle ultime due stagioni e anche sul podio. Con la Yamaha YZR M1 nei colori Monster del team Tech 3 (che festeggia nell’evento di casa il proprio 20° anniversario), il bi-campione del mondo Superbike ha staccato di oltre 4 decimi Dani Pedrosa, secondo davanti al rivale Jorge Lorenzo a conferma del “parziale” buon momento che si vive in Yamaha, dove Valentino Rossi è solo undicesimo (a 1″5 dal suo ex-compagno di squadra al comando) con notevoli ed evidenti problemi di bilanciamento alla propria Yamaha YZR M1.

Difficile valutare, anche per via delle basse temperature (non più di 18° l’asfalto), la reale situazione al box #46 e in casa Ducati, dove come sempre c’è Casey Stoner in quarta posizione, ma si registrano i soliti problemi per gli altri piloti. Due, soprattutto, Mika Kallio e Sete Gibernau, caduti con la stessa modalità alla Dunlop chicane (sbalzati dalla propria Desmosedici), ma con differenti conseguenze: il primo è 12° e sarà al via delle qualifiche, non l’ex due volte vincitore del Gran Premio dI Francia, costretto a dar forfait per frattura alla clavicola sinistra.

Grande sfortuna per “Hollywood”, secondo grave problema fisico stagionale ed una Ducati, quella del team di Francisco Hernando, che starà ferma al box a meno di soluzioni “estreme” (c’è ancora potenzialmente il tempo per trovare un sostituto). Di certo non è un problema che tocca Andrea Dovizioso, quinto davanti a Chris Vermeulen, Loris Capirossi, Randy De Puniet ed il ritrovato James Toseland con Marco Melandri decimo a chiudere la top ten. Penultimo invece Niccolò Canepa che si è tenuto alle spalle Yuki Takahashi: questi piloti, insieme a Vermeulen, Hayden e De Angelis, sono stati addirittura in grado di perfezionare i propri tempi sul giro proprio nel finale, quando la pista era già leggermente bagnata dalla pioggia.

MotoGP World Championship 2009
Le Mans, Classifica Prove Libere 2

01- Colin Edwards – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – 1’34.996
02- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC212V – + 0.447
03- Jorge Lorenzo – Fiat Yamaha Team – Yamaha YZR M1 – + 0.470
04- Casey Stoner – Ducati Marlboro Team – Ducati Desmosedici GP9 – + 0.502
05- Andrea Dovizioso – Repsol Honda Team – Honda RC212V – + 0.728
06- Chris Vermeulen – Rizla Suzuki MotoGP – Suzuki GSV-R – + 1.028
07- Loris Capirossi – Rizla Suzuki MotoGP – Suzuki GSV-R – + 1.225
08- Randy De Puniet – LCR Honda MotoGP – Honda RC212V – + 1.255
09- James Toseland – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 1.318
10- Marco Melandri – Hayate Racing Team – Kawasaki ZX-RR – + 1.507
11- Valentino Rossi – Fiat Yamaha Team – Yamaha YZR M1 – + 1.538
12- Mika Kallio – Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP9 – + 1.723
13- Nicky Hayden – Ducati Marlboro Team – Ducati Desmosedici GP9 – + 1.824
14- Alex De Angelis – San Carlo Honda Gresini – Honda RC212V – + 1.967
15- Sete Gibernau – Grupo Francisco Hernando – Ducati Desmosedici GP9 – + 2.074
16- Toni Elias – San Carlo Honda Gresini – Honda RC212V – + 2.389
17- Niccolò Canepa – Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP9 – + 2.933
18- Yuki Takahashi – Scot Racing Team – Honda RC212V – + 3.550

Alessio Piana

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy