MotoGP: le dichiarazioni dei piloti alla vigilia di Barcellona

MotoGP: le dichiarazioni dei piloti alla vigilia di Barcellona

I commenti dei piloti al via del GP di Catalunya

Con Dani Pedrosa grande assente, la MotoGP si presenta a Montmelò per il quinto appuntamento stagionale. Il Gran Premi Aperol de Catalunya 2011 propone una griglia di partenza di soli 16 piloti e con Jorge Lorenzo leader della classifica di campionato, avvicinato grazie al successo di Le Mans da Casey Stoner. Proprio da loro partiamo nel riportare le dichiarazioni dei piloti alla vigilia del GP di Barcellona, grazie al servizio media delle squadre. Jorge Lorenzo (Yamaha Factory Racing Team) “Ci stiamo dirigendo verso Montmelò e questa volta non abbiamo neanche bisogno di prendere l’aereo! Sono molto felice di correre qui, è il tracciato più vicino a casa mia dove oltretutto ho vinto lo scorso anno e anche nella classe 250cc. E’ un circuito completo, con tratti veloci e curve lente. Si tratta del secondo GP stagionale in Spagna e mi piacerebbe esser in forma come a Jerez, ma sarà dura: dobbiamo migliorare perchè la concorrenza in questo momento è molto competitiva ed io non sono al 100 % per la caduta nel Warm Up di Le Mans e la conseguente lesione al dito. Per questo l’obiettivo per Montmelò sarà quello di salire sul podio: per raggiungere questo traguardo c’è la necessità di restare concentrati sin dalle prove del venerdì, ma sono fiducioso per il potenziale della nostra squadra”. Casey Stoner (Repsol Honda Team) “Dopo la vittoria di Le Mans, sono veramente contento di correre a Barcellona, una delle prime piste del Mondiale su cui ho gareggiato. È un circuito veloce e il pubblico spagnolo è fantastico. Nelle scorse edizioni Dani e Dovi hanno dimostrato che la nostra moto va molto bene su questa pista, così speriamo di poter trovare una buona messa a punto per essere veloci e competitivi perché abbiamo bisogno di recuperare dei punti. Mi dispiace che Dani non possa correre questo fine settimana. Gli auguro di tornare presto in pista”. Valentino Rossi (Ducati Marlboro Team) “Il Gran Premio di Catalunya è uno dei più belli della stagione per tanti motivi: Barcellona è una città stupenda, il circuito è molto bello, probabilmente il mio preferito dopo il Mugello, e infine sulle tribune c’è sempre un pubblico fantastico, appassionato e numeroso come in tutte le gare spagnole. Sono molto contento di tornarci visto che l’anno scorso ho guardato la gara da casa. È un tracciato dove sono sempre andato molto forte e quindi ho tanti bei ricordi, come l’ultimo, la vittoria del 2009 dopo un gran duello con Lorenzo. Ci arriviamo motivati perché stiamo lavorando moltissimo sulla moto e vediamo che, passo dopo passo, facciamo dei progressi. Sappiamo che c’è ancora da fare ma dobbiamo continuare su questa strada e cercare di avvicinarci ai primi”. Marco Simoncelli (San Carlo Honda Gresini) “In queste due settimane di sosta ho pensato parecchio alla gara di Le Mans. Sono ancora dispiaciuto per quel che è accaduto a Dani e spero che per questo week-end si sia già ripreso dall infortunio. Sono anche dispiaciuto perché la Honda non ha potuto piazzare quattro moto ai primi posti del Gran Premio francese. Insomma, ho riflettuto, ho capito dove ho sbagliato ed in futuro cercherò in certi frangenti di valutare meglio la situazione ed essere un po’ più cauto. Sò che a Barcellona probabilmente non riceverò una standing ovation, ma spero che, se sarò criticato questo avvenga in maniera civile e non come avviene in altri sport. In ogni caso, vorrei lasciarmi alle spalle le varie polemiche, salire sulla mia moto ed iniziare a lavorare per la gara, nella quale sono sicuro che io e il mio team possiamo puntare in alto”. Andrea Dovizioso (Repsol Honda Team) “Arriviamo a Barcellona dopo l’ottimo secondo posto di Le Mans. Il circuito di Catalunya è uno dei miei preferiti, si adatta bene al mio stile di guida e alle caratteristiche della Honda RC212V. E’ una pista lunga, con curve veloci ed è divertente da guidare, soprattutto quando trovi la giusta traiettoria e raccordi le curve. Ho sempre fatto buoni risultati qui e anche lo scorso anno, prima di cadere, stavo andando molto forte. Dopo il podio conquistato a Le Mans, sono motivato a ripetermi. L’atmosfera del Montmelo è molto bella, il pubblico è caloroso e appassionato. Adesso inizia un periodo molto impegnativo della stagione, con 6 gare in 8 settimane. Mi piace correre due fine settimana consecutivi perché non c’è pausa e puoi continuare a lavorare con continuità. Mi dispiace molto per Dani, spero che torni presto e gli auguro una pronta guarigione”. Ben Spies (Yamaha Factory Racing Team) “Sono impaziente di correre più di qualsiasi altra gara sin qui disputata. Barcellona è un circuito che mi piace molto e non vedo l’ora di correre. Dopo un inizio difficile con una serie di gare sfortunate, a Le Mans siamo riusciti a ottenere un buon piazzamento tenendo conto del livello del campionato. Come sempre sono pronto a dare il 100 % per questo fine settimana, con la speranza di riuscire a centrare una bella prestazione e recuperare terreno in campionato scalando qualche posizione”. Nicky Hayden (Ducati Marlboro Team) “Tutte le gare in Spagna sono fantastiche e il GP di Catalunya non fa eccezione. E’ una bella pista, dove ho fatto il podio nel 2006 mentre, negli ultimi, anni ho raccolto meno di quanto fosse possibile, specialmente la scorsa stagione. Ho voglia di tornare in azione: è stato piacevole avere due settimane di pausa ma il periodo che sta per arrivare, con diverse gare una dopo l’altra, mi piace molto. Saremo super impegnati ma è proprio adesso che la stagione entra nel vivo. Penso che a Le Mans il risultato in gara non sia stato esaltante ma in realtà abbiamo fatto dei progressi sulla moto. In queste due settimane il lavoro in Ducati non si è fermato e vediamo se a Barcellona riusciremo a proseguire sulla buona strada”. Cal Crutchlow (Monster Yamaha Tech 3)Montmelò è un altro tracciato completamente nuovo per me. Non vedo l’ora di correre perchè sulla carta è un bel circuito. A Le Mans ho ottenuto un bel risultato in qualifica ed è stato un peccato cadere in gara: senza questo errore penso che potevo conquistare un buon piazzamento. Tutto sommato sono convinto che stiamo andando nella direzione giusta, come sempre farò del mio meglio anche a Barcellona“. Colin Edwards (Monster Yamaha Tech 3)Non vedo l’ora di arrivare a Barcellona e di correre con temperature estive, perchè a Le Mans faceva davvero un gran freddo. A Montmelò non ho mai ottenuto grandi risultati a parte un 5° o un 6° posto nei test pre-campionato qualche anno fa. Nonostante questo il circuito mi piace e con la nuova messa a punto che abbiamo trovato nelle ultime gare possiamo far bene: io sono fiducioso“. Loris Capirossi (Pramac Racing Team) “Sono carichissimo, davvero. Ho riposato, recuperato le energie perse nei giorni di terapie dopo Jerez. Ho voglia di salire in sella alla mia Ducati e dimostrare che possiamo fare bene. La pista di Barcellona l’adoro, proprio qui ho ottenuto il primo posto quando guidavo per la prima volta nella mia carriera la Ducati. Dobbiamo lavorare d’astuzia, studiare ogni minimo particolare. Con la speranza che la fortuna sia dalla nostra”. Hiroshi Aoyama (San Carlo Honda Gresini) “Continuo ad essere alquanto soddisfatto del mio inizio di stagione. Sono costante e concreto e sto raccimolando punti importanti. Adesso da Barcellona vorrei dare inizio ad una nuova fase del mio positivo inserimento alla MotoGP. Cercherò di essere più determinato anche nelle prove cercando di arrivare ad ottenere una posizione sullo schieramento di partenza che mi consenta di non partire dalle retrovie come nelle prime gare della stagione. So che posso farlo con l’aiuto della mia squadra e con il feeling che ho raggiunto con la moto. Barcellona è un circuito che mi piace e spero di centrare questo obiettivo”. Hector Barbera (Mapfre Aspar Team)Per me è sempre fantastico correre a Barcellona. E’ la seconda gara in Spagna della stagione, dove cercheremo di ottenere un buon risultato. A Le Mans tutto sommato non è poi andato male, dopo i problemi delle prove siamo riusciti a concludere in nona posizione anche se noi puntiamo a qualcos’altro. Montmelò come è uno di quei circuiti che mi piace particolarmente, si adatta al mio stile di guida con curve veloci e tecniche. Dobbiamo lavorar bene sin dai primi turni di prove, sono convinto che con metodo i risultati arriveranno, possibilmente a Barcellona dove qui nel 2004 ho disputato una delle mie migliori gare in carriera“. Alvaro Bautista (Rizla Suzuki MotoGP) “Ho un buon ricordo dell’anno scorso qui a Barcellona e spero di poter riuscire a fare una buona gara anche quest’anno perché è un circuito che mi piace molto. Mi sono allenato molto e all’inizio del fine settimana sarò al 100% della forma. È stata dura per tutti fino ad ora, dobbiamo dimenticarci questo inizio di stagione e concentrarci sul resto delle gare, ce ne sono ancora molte e sono sicuro che saremo competitivi e che cominceremo molto presto ad avvicinarci ai piloti davanti a noi. Mi piace molto gareggiare a Montmelo e sono sicuro che la mia gara di casa mi darà la sicurezza che ho avuto l’anno scorso e durante i test invernali, per riuscire a fare una buona prestazione e a riprendere in mano questa stagione”. Toni Elias (LCR Honda MotoGP) “Sinceramente la situazione attuale non è quella che speravo per il GP di casa mia ma non sono preoccupato. Non sento la pressione: voglio soltanto continuare la progressione che abbiamo ottenuto nelle ultime gare e migliorare ancora. Qualcosa di buono è stato fatto ma il pacchetto tecnico non è ancora perfetto quindi io e la squadra continueremo a lavorare sodo come sempre. Vorrei ringraziare la Honda per il supporto che ci ha dato fino ad ora e per il telaio 2011 che mi ha messo a disposizione da questo week end. Cercherò di fare del mio meglio per me, la squadra e i miei tifosi”. Randy De Puniet (Pramac Racing Team) “Ho finalmente messo da parte la sfortunata gara di Le Mans; sono pronto per Barcellona. Fisicamente sto abbastanza bene, spero che la moto non sia da meno. Spero che i progressi fatti sulla moto, e mi riferisco all’elettronica, siano già visibili da questo week end di gare, non vedo l’ora di scendere in pista e girare. Questa pista mi piace, anche se il rettilineo potrebbe metterci un po’ in difficoltà. L’importante è fare bene nei test e cercare di portare a termine la gara domenica”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy