MotoGP: la Bridgestone “Ci manca la concorrenza”

MotoGP: la Bridgestone “Ci manca la concorrenza”

Hiroshi Yasukawa fa un bilancio della stagione 2009

Commenta per primo!

Il 2009 è stato il primo anno del monogomma in MotoGP. Nonostante qualche problema, soprattutto a Laguna Seca, si può dire che il lavoro di Bridgestone è stato apprezzato da piloti, team e organizzatori. Massima dedizione e impegno, per un “debutto” da fornitore unici di pneumatici che ha portato buoni risultati anche alla stessa casa giapponese. Hiroshi Yasukawa, responsabile Bridgestone Motorsport, ha fatto un bilancio di questa stagione dove si sente la mancanza di un concorrente com’era la Michelin.

Ci manca la concorrenza tra i vari fornitori di pneumatici“, ammette Yasukawa, “ma questo per noi ha rappresentato una nuova sfida. Se in passato il nostro obiettivo era quello di dare gli pneumatici più competitivi ai nostri team, adesso siamo maggiormente coinvolti in MotoGP, offrendo il sostegno a tutti i piloti e team. Sin dalla prima gara eravamo pronti, ed il nostro lavoro è stato apprezzato da Dorna e FIM che desideriamo ringraziare per la fiducia“.

La Bridgestone quest’anno ha raggiunto traguardi importanti come la 50° vittoria in 133 gare disputate, e Yasukawa si è detto “Orgoglioso” di come in pochi anni, dall’esordio del 2002, il “gommista” nipponico sia riuscito ad arrivare a questi livelli. Pensando al futuro, come da contratto, è confermata la partnership fino al 2011 compreso.

Quest’anno la situazione economica è cambiata“, afferma Yasukawa, “ma per noi la MotoGP è strategica, una vetrina importante per il mercato e per sviluppare i prodotti che poi commercializziamo. Confermiamo, come da accordi presi con la Dorna, il supporto per le prossime due stagioni“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy