MotoGP: Jorge Lorenzo “Rossi? Penso a me stesso”

MotoGP: Jorge Lorenzo “Rossi? Penso a me stesso”

Continua la diatriba in Yamaha per lo scambio dati

Commenta per primo!

La prima “polemica” del 2010 è servita. Lo scambio-dati negato tra Jorge Lorenzo e Valentino Rossi in Yamaha ha fatto discutere a lungo nei giorni dei test della MotoGP a Sepang. Se il Campione del Mondo in carica ha detto la sua, il pilota maiorchino dopo il pubblico “no comment” in conferenza stampa ha avuto modo di ampliare la propria versione in un’intervista ad “AS” dove ribadisce il proprio pensiero.

Per Valentino ho un grande rispetto. Ha un talento incredibile ed è una persona intelligente, lo scorso anno sono stato vicino a batterlo e con un passo in avanti in più potrò avere l’occasione di riuscirci. Non mi preoccupa quello che dice, non mi interessa sentire che io copio gli assetti della sua moto per vincere. Io penso a me stesso. Nel 2009 abbiamo confrontato le due telemetrie e c’erano gare in cui abbiamo fatto bene, in altre siamo andati peggio sia io che Valentino“.

La scelta di evitare ogni possibile trasferimento di informazioni in Yamaha ha comunque sorpreso Jorge Lorenzo, almeno da un punto di vista… aziendale.

Non so perchè ha preso questa scelta la Yamaha, penso rallenterà inevitabilmente lo sviluppo della moto. Io non sono comunque preoccupato, mi ritengo autosufficiente“.

Al pieno della maturità, Jorge Lorenzo ha concluso spiegando un pò il distacco subito dai primi due, Rossi e Stoner, nei test di Sepang.

Sono un pò un diesel, io parto lentamente, ma raggiunto il ritmo ad inizio campionato. Valentino e Stoner sono adesso molto veloci, ma ci sono solo pochi decimi da recuperare, non sono preoccupato, poi ci sono 18 gare ed il campionato è lunghissimo“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy