MotoGP: Itoh e Akiyoshi wild card con Honda a Motegi

MotoGP: Itoh e Akiyoshi wild card con Honda a Motegi

Shinichi Itoh torna con HRC, Akiyoshi con LCR

Commenta per primo!

Per la prima volta nella storia della MotoGP 800cc, ben otto Honda RC212V prenderanno il via di un Gran Premio. Questa la mossa voluta dalla HRC per il Gran Premio di casa a Motegi, dove saranno schierati in qualità di wild card due piloti d’eccezione: Shinichi Itoh e Kousuke Akiyoshi, recenti vincitori (insieme a Ryuichi Kiyonari) con il team F.C.C. TSR Honda alla 8 ore di Suzuka, impegnati nei collaudi della RC213V MotoGP 1000cc per la prossima stagione. Shinichi Itoh non ha bisogno di particolari presentazioni per un curriculum che parla da sè: in Giappone tre titoli nazionali All Japan Superbike, quattro affermazioni alla 8 ore di Suzuka (secondo nella classifica di tutti i tempi a pari quota con Wayne Gardner e Ryuichi Kiyonari), una lunga militanza in 500cc dove ha difeso i colori HRC/Repsol Honda dal 1993 al 1996 vantando sei podi all’attivo. Quarantaquattro anni, Itoh correrà ufficialmente con il Team HRC, così come accaduto nella prima storica gara dell’era MotoGP a Suzuka nel 2002. Successivamente sempre nella top class ha corso nel 2005 in sostituzione dell’infortunato Loris Capirossi con la Ducati a Istanbul (all’epoca era tester Bridgestone) e nel 2008 al Mugello come wild card con Repsol Honda, portando al debutto in gara una rinnovata ciclistica della RC212V. Va detto che quest’anno Itoh aveva deciso di appendere il casco al chiodo, salvo poi ripensarci correndo qualche prova dell’All Japan Superbike e la 8 ore di Suzuka con F.C.C. TSR Honda devolvendo il proprio compenso alle vittime del drammatico sisma che ha colpito il Giappone lo scorso mese di marzo. Non ha la stessa esperienza nella top class invece Kousuke Akiyoshi, anche se di recente lo si vede spesso al via come sostituto d’eccezione in vari team Honda. Due volte vincitore della 8 ore di Suzuka (2007 con Yoshimura Suzuki, quest’anno con F.C.C. TSR Honda), dal 2009 Akiyoshi è tester HRC per la MotoGP e pilota Honda nell’All Japan Superbike, categoria dov’è tuttora campione in carica e leader della classifica con quattro vittorie nelle prime cinque gare stagionali. Nella sola classe MotoGP Akiyoshi ha corso da wild card con Suzuki nel 2006 (13° a Motegi a ridosso di Hopkins e Vermeulen) e 2007 (Jerez e Motegi), ritrovandosi al via della top class nell’ultimo biennio in sostituzione di Hiroshi Aoyama: nel 2010 con il team Interwetten ad Assen e Barcellona, quest’anno sempre ad Assen con il team Gresini (13° sul traguardo). Akiyoshi a Motegi correrà sì da wild card, ma schierato da LCR Honda, accanto al titolare Toni Elias. Alessio Piana

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy