MotoGP Indianapolis Qualifiche: prima pole per Ben Spies

MotoGP Indianapolis Qualifiche: prima pole per Ben Spies

Rossi a terra, Jorge Lorenzo e Nicky Hayden in prima fila

di Redazione Corsedimoto

Il passato, presente e futuro Yamaha. Fin troppo prevedibile indicare un simile profilo dopo le qualifiche della MotoGP a Indianapolis, dove Ben Spies ha conquistato la sua prima pole in carriera nella top class al 10° gettone di presenza. Una prestazione simile a quelle del recente passato in Superbike: esce dai box, spicca il miglior tempo inavvicinabile per chiunque oggi anche per Jorge Lorenzo mago della pole nella classe regina, ma rimasto lontano di due decimi di secondo. Non c’è miglior modo per festeggiare l’ufficialità della promozione al Factory Team Yamaha per il 2011, cogliendo la 70° pole in carriera nei vari campionati ai quali ha preso parte (MotoGP, World Superbike, AMA Superbike, Formula Xtreme…).

Se Ben Spies è il futuro a breve termine della Yamaha, il presente resta Jorge Lorenzo, secondo a 220 millesimi dal suo compagno di squadra, con l’identikit di Valentino Rossi facile da individuare nel “passato” della casa dei Tre Diapason. Un turno di qualifiche quantomeno da dimenticare: un’altra scivolata, la seconda della giornata come non succedeva da… chissà quanto. Il risultato è il 7° posto in griglia, terza fila con i canonici 9 decimi da recuperare sul giro “secco” e sul passo: Valentino non parla di problemi fisici, la squadra (anche per voce di chi lo seguirà in Ducati) non ha dubbi sulla lealtà Yamaha. Una performance, in ogni caso, che necessita una spiegazione.

Se la Ducati aspetta Rossi, per il momento si ritrova in prima fila con un ottimo Nicky Hayden, mentre Casey Stoner alle prese con il traffico dell’ora di punta (e litigando con l’ex team-mate in KTM 125 Mika Kallio, con cui il rapporto non è mai stato idilliaco…) non va oltre la 6° piazza preceduto anche dalle Honda ufficiali di Andrea Dovizioso e Dani Pedrosa.

Tutt’altra storia rispetto alle prove libere della mattina, con Marco Simoncelli autore della sua “solita” scivolata, ma in grado di salire fino all’ottava posizione davanti a Colin Edwards, Loris Capirossi (10°), ma anche Marco Melandri (12°). Positivo il rientro in gara di Hiroshi Aoyama, 13° lasciandosi dietro tre Ducati (Espargaro a terra, Kallio e Barbera) e l’altra Honda di Randy De Puniet ancora lontano dalla miglior forma fisica.

MotoGP World Championship 2010
Indianapolis, Classifica Qualifiche

01- Ben Spies – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – 1’40.105
02- Jorge Lorenzo – Fiat Yamaha Team – Yamaha YZR M1 – + 0.220
03- Nicky Hayden – Ducati Marlboro Team – Ducati Desmosedici GP10 – + 0.231
04- Andrea Dovizioso – Repsol Honda Team – Honda RC212V – + 0.454
05- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC212V – + 0.532
06- Casey Stoner – Ducati Marlboro Team – Ducati Desmosedici GP10 – + 0.559
07- Valentino Rossi – Fiat Yamaha Team – Yamaha YZR M1 – + 0.900
08- Marco Simoncelli – San Carlo Honda Gresini – Honda RC212V – + 0.987
09- Colin Edwards – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 1.127
10- Loris Capirossi – Rizla Suzuki MotoGP – Suzuki GSV-R – + 1.407
11- Alvaro Bautista – Rizla Suzuki MotoGP – Suzuki GSV-R – + 1.429
12- Marco Melandri – San Carlo Honda Gresini – Honda RC212V – + 1.518
13- Hiroshi Aoyama – Interwetten Honda MotoGP – Honda RC212V – + 1.526
14- Aleix Espargaro – Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP10 – + 1.544
15- Mika Kallio – Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP10 – + 1.751
16- Hector Barbera – Paginas Amarillas Aspar – Ducati Desmosedici GP10 – + 1.791
17- Randy De Puniet – LCR Honda MotoGP – Honda RC212V – + 1.818

Alessio Piana

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy