MotoGP Estoril Prove Libere 3: Lorenzo primo e a terra

MotoGP Estoril Prove Libere 3: Lorenzo primo e a terra

Miglior tempo con caduta, seguono Rossi e Dovizioso

Commenta per primo!

L’austronauta è tornato ed è… atterrato. Jorge Lorenzo, indossando il celebre casco portato sul gradino più alto del podio lo scorso anno proprio a Estoril, non si è fatto mancare nulla nella conclusiva sessione di prove della durata di 60 minuti per il tempo perso nella giornata di ieri. Un passo velocissimo in condizioni da “full wet”, un T4 da far paura, miglior tempo in 1’48″853 e considerevole vantaggio sui rivali, ma anche una caduta ad una manciata di minuti all’esposizione della bandiera a scacchi. Il più “classico” degli high-side da condizioni di pista bagnata, tuta nuova rovinata e nessuna conseguenza tanto da poterci scherzare su al rientro dai box per il primo errore da quando si è laureato Campione del Mondo 2010.

Non ci sono dunque problemi per Lorenzo, legittimo favorito per la conquista della pole position questo pomeriggio basti pensare che Valentino Rossi alle sue spalle paga mezzo secondo, addirittura oltre 1″1 Andrea Dovizioso in risalita dopo un venerdì da dimenticare cogliendo il terzo miglior tempo. “Porfuera” ha fatto selezione nella seconda parte delle prove dopo un inizio che ha visto le due Ducati ufficiali di Casey Stoner (4°) e Nicky Hayden (13°) a terra, spezzando il ritmo di lavoro al box in rosso perdendo un buon treno per confermare quanto di buono mostrato ieri.

Costante crescita invece per Colin Edwards, quinto dopo il brutto volo delle seconde libere, lasciandosi alle spalle Marco Simoncelli e Aleix Espargaro che vuole lasciare la MotoGP (correrà con la Kalex Pons in Moto2 nel 2011) nel migliore dei modi. Stesso proposito per Marco Melandri, nono ed il più veloce in condizioni da bagnato “pesante”, preceduto alla fine anche da Dani Pedrosa a tratti nella top-5 con un netto miglioramento della condizione fisica rispetto a Phillip Island, abbastanza per guidare a Estoril provando a difendere la seconda posizione di campionato.

Con Ben Spies 11° tra le Suzuki di un malconcio Loris Capirossi e Alvaro Bautista, nelle ultime posizioni si nota anche Randy De Puniet, 15° a precedere Carlos Checa che è riuscito a tenersi alle spalle Hector Barbera nel confronto tra le Ducati Desmosedici “Sat” di Pramac e Aspar, con cinque secondi da recuperare questo pomeriggio per le qualifiche ufficiali in programma dalle 14:55 italiane.

MotoGP World Championship 2010
Estoril, Classifica Prove Libere 3

01- Jorge Lorenzo – Fiat Yamaha Team – Yamaha YZR M1 – 1’48.853
02- Valentino Rossi – Fiat Yamaha Team – Yamaha YZR M1 – + 0.582
03- Andrea Dovizioso – Repsol Honda Team – Honda RC212V – + 1.154
04- Casey Stoner – Ducati Marlboro Team – Ducati Desmosedici GP10 – + 1.228
05- Colin Edwards – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 1.460
06- Marco Simoncelli – San Carlo Honda Gresini – Honda RC212V – + 1.647
07- Aleix Espargaro – Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP10 – + 1.934
08- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC212V – + 1.971
09- Marco Melandri – San Carlo Honda Gresini – Honda RC212V – + 2.397
10- Loris Capirossi – Rizla Suzuki MotoGP – Suzuki GSV-R – + 2.665
11- Ben Spies – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 3.063
12- Alvaro Bautista – Rizla Suzuki MotoGP – Suzuki GSV-R – + 3.881
13- Nicky Hayden – Ducati Marlboro Team – Ducati Desmosedici GP10 – + 4.165
14- Hiroshi Aoyama – Interwetten Honda MotoGP – Honda RC212V – + 4.464
15- Randy De Puniet – LCR Honda MotoGP – Honda RC212V – + 4.684
16- Carlos Checa – Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP10 – + 5.080
17- Hector Barbera – Paginas Amarillas Aspar – Ducati Desmosedici GP10 – + 5.220

Alessio Piana

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy