MotoGP Estoril Prove Libere 1: il diluvio lascia tutti ai box

MotoGP Estoril Prove Libere 1: il diluvio lascia tutti ai box

Impossibile provare, girano solo Aoyama e Checa

Commenta per primo!

Impossibile girare. Piove a secchiate a Estoril, le previsioni metereologiche sono in netto peggioramento, il risultato è che il turno supplementare di prove del venerdì mattina per la classe MotoGP sia effettivamente da cestinare. Pochi i “temerari” che saggiano le condizioni di Estoril: escono subito dai box Carlos Checa all’esordio su Ducati Pramac, Aleix Espargaro ed Hector Barbera.

I tre rientrano subito in pit lane lasciando a Hiroshi Aoyama il compito di completare almeno un giro di pista in 2’25″085, più lento addirittura delle 125cc. Serviranno a poco i tentativi a 3 minuti dalla bandiera a scacchi dello stesso “Hiro” (che abbassa il proprio riferimento a 2’21″217) e di Carlos Checa: le condizioni climatiche peggiorano ulteriormente, tanto che la regia TV si ritrova con diverse telecamere fuori uso.

Con Valentino Rossi che sbadiglia e fa segno che è meglio tornarsene al proprio motorhome, Simoncelli che gioca a carte, Stoner che ride per non piangere, i (pochi) spettatori motociclisti in tribuna che indossano addirittura il proprio casco, il cronometro scorre senza alcun cambiamento.

Quarantacinque minuti di prove praticamente buttate con la speranza di poter quantomeno “provare” nel corso del pomeriggio, per non rendere inutile questa trasferta portoghese penultimo atto del Motomondiale 2010. L’appuntamento è ora per le prove pomeridiane, altri 45 minuti a partire dalle 14:05, le 15:05 locali, a meno di comunicazioni dell’ultim’ora da parte della direzione gara.

MotoGP World Championship 2010
Estoril, Classifica Prove Libere 1

01- Hiroshi Aoyama – Interwetten Honda MotoGP – Honda RC212V – 2’21.217

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy