MotoGP: è ufficiale, Troy Bayliss prova la Desmosedici

MotoGP: è ufficiale, Troy Bayliss prova la Desmosedici

Al Mugello prove dal 12 al 14 maggio con le Ducati GP9 e GP10

Commenta per primo!

Con un comunicato stampa, la Ducati ha confermato quanto detto anche dallo stesso pilota nelle ultime settimane. Troy Bayliss, che sarà l’ospite speciale di Ducati questo weekend nella Superbike a Monza, tornerà in sella… soltanto in una tre-giorni di prove (purtroppo, verrebbe da dire). L’australiano, ritiratosi al termine della scorsa stagione con il terzo titolo iridato Superbike in bacheca, proverà le Ducati MotoGP al Mugello dal 12 al 14 maggio prossimi.

Una sessione resa possibile dalla definizione di “pista test” per la Ducati, oltre che dalla disponibilità del tre volte iridato che voleva tornare in sella anche solo per delle prove. Bayliss offrirà la propria esperienza al servizio di Ducati nel perfezionamento della Desmosedici GP9 nonchè della GP10 in prospettiva del prossimo anno: sarà lui, insieme a Vittoriano Guareschi, a portarla al debutto al Mugello.

E’ il primo passo verso il ritorno? La speranza c’è sempre, anche se difficilmente per varie logiche, accordi e tante altre motivazioni Troy Bayliss ritornerà pilota a tutti gli effetti. Almeno nelle due ruote, perchè nell’automobilismo è già in trattative avanzate: correrà nel V8 Supercars con una Holden del team Vodafone Triple 8 (la squadra più decorata della serie), in più ha ricevuto un’offerta da Infront Motorsport per correre nel campionato Superstars.

Ne sapremo di più a Monza, dove Bayliss sarà presente come testimonial dell’evento, guest star e, adesso, anche in qualità di collaudatore Ducati MotoGP, categoria dove (e chi se lo scorda) ha vinto a Valencia nel 2006 davanti a Loris Capirossi, prima doppietta di Borgo Panigale nella top class.

Alessio Piana

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy