MotoGP: De Puniet operato, Roger Hayden a Laguna Seca

MotoGP: De Puniet operato, Roger Hayden a Laguna Seca

Randy De Puniet vuole correre tra un mese a Brno

Commenta per primo!

A seguito del brutale incidente nella gara del Sachsenring, Randy De Puniet è stato operato ieri all’Ospedale di Hartmannsdorf per ricomporre la frattura di tibia e perone della gamba sinistra. L’intervento, organizzato dal Dottor Costa ed eseguito dallo staff del Dottor Ulf Schendel, è riuscito alla perfezione tanto che alle 20:00 Randy De Puniet era già sveglio rilasciando queste prime dichiarazioni. “Noi piloti corriamo sempre il rischio di cadere e romperci qualcosa, ma succede sempre quando sei convinto che non accada. Dopo l’incidente quando Kallio mi ha involontariamente schiacciato la gamba ho capito subito che era qualcosa di serio. Ma l’operazione è andata molto bene e sto meglio ora. Devo ringraziare il Dottor Costa e tutto lo staff dell’ospedale per l’ottimo lavoro che stanno facendo. Dicono che ci vorranno 6 settimane per tornare in pista ma io farò di tutto per essere a Brno“. Un ritorno che avrebbe del sorprendente, tenendo conto dei tempi di recupero-lampo di Valentino Rossi, in pista 43 giorni dopo un simile infortunio rimediato al Mugello. Nel frattempo il team LCR Honda ha deciso di affidare la Honda RC212V per la gara di Laguna Seca a Roger Hayden, fratello di Nicky, attualmente impegnato in Superbike con la Kawasaki del Team Pedercini. Sempre con la casa di Akashi disputò nel 2007 come wild card il GP di Laguna Seca, concludendo al 10° posto in piena bagarre con Anthony West e lo stesso Randy De Puniet, all’epoca pilota ufficiale Kawasaki. “Innanzitutto voglio fare i miei migliori auguri di pronta guarigione a Randy“, afferma Roger Hayden. “Non è mai piacevole vedere un altro pilota in “panchina” dopo una caduta. Sono contento che il Team LCR abbia scelto me per sostituire Randy nel GP di Laguna Seca. E’ una pista che amo molto e mi auguro di fare un buon lavoro per il Team e per tutti i fan del mio paese. Inoltre ringrazio il Team Pedercini per avermi dato l’OK e tutti coloro che hanno reso possibile questo progetto“. Lucio Cecchinello ha motivato la scelta di Roger Hayden anticipando i tempi di recupero di RDP. “Sono stato un pilota per diverso tempo e mi sono fatto male diverse volte quindi so bene che cosa prova Randy in questo momento. Sono ancora qui in Ospedale al suo fianco e il Dottor Costa ed il Dottor Ulf sono molto fiduciosi che Randy si riprenderà presto. E’ un osso duro e credo che lo vedremo presto in pista. Dopo la brutta notizia di ieri abbiamo deciso con Randy ed Honda di proseguire con il nostro lavoro e di trovare un pilota sostitutivo per il GP degli Stati Uniti. Grazie alla collaborazione di Nicky Hayden e di Kevin Schwantz abbiamo fatto la scelta migliore: Roger Lee Hayden. Lui ha molta esperienza sul tracciato Californiano e noi faremo il massimo per supportarlo“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy